Nel 2014 il conto corrente sarà europeo

Pubblicato da il 08/10/2012 in conto corrente -
Conto corrente europeo

Una recente indagine della BCE sui sistemi di pagamento utilizzati nei diversi Stati europei ha rilevato che le spese derivanti dall’utilizzo di standard non omogenei sono  pari, all’incirca, all’1% del PIL dei Paesi dell’eurozona.

Per risparmiare tali costi, l’Europarlamento ha stabilito che gli attuali sistemi nazionali di bonifico e addebito diretto dovranno essere chiusi e sostituiti da un sistema unico utilizzato da tutti i 27 Paesi membri dell’Unione Europea, nonché da Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera e Principato di Monaco.

Il termine ultimo entro il quale realizzare la migrazione è stato fissato per il 1° febbraio 2014.

Grazie al nuovo sistema, i cittadini potranno utilizzare un solo conto corrente per effettuare e ricevere pagamenti in euro da e verso tutti i Paesi Sepa (area unica dei pagamenti in euro), alle stesse condizioni di base previste per i pagamenti nazionali.

I vantaggi per risparmiatori e aziende (incluse le PMI) riguarderanno:

  • una semplificazione del sistema internazionale di pagamento;
  • maggiore sicurezza ed efficienza nei servizi offerti;
  • una più ampia concorrenza tra gli operatori del settore a livello europeo. 
Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS