Novità sull’imposta di bollo: conto corrente e conto deposito

Pubblicato da il 16/05/2013 in conto corrente - 2 Commenti
conto_corrente_imposta_di_bollo

La circolare 15/E del 10 maggio 2013 dell’Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti in merito alla mini-patrimoniale su prodotti finanziari.

La circolare puntualizza che l’imposta di bollo dello 0,15% va applicata su tutte le giacenze vincolate, cioè quelle “per le quali il cliente perde la disponibilità fintanto che permane il vincolo”.

  • La Banca d’Italia precisa che l’imposta di bollo deve essere applicata nella misura fissa prevista dall’articolo 13, comma 2-bis, pari ad euro 34,20 per le giacenze medie annue superiori a 5mila euro, per i depositi che costituiscono la provvista di un rapporto di conto corrente.
  • In caso di depositi in conto corrente, la cui funzione principale non sia quella di fornire una provvista al conto, l’imposta deve essere applicata invece nella forma proporzionale, prevista dall’articolo 13, comma 2-ter. Per il conto deposito, polizze e conti titoli si pagherà lo 0,15% della somma depositata.
Rendimax banner

2 Commenti a "Novità sull’imposta di bollo: conto corrente e conto deposito"

  1. Vincent Vega 17/05/2013 at 08:26 ·

    Buongiorno,
    per semplificare vorrei fare un esempio.
    Mettiamo 4000€ in un conto corrente, che ha anche il conto deposito annesso.
    Se i 4000€ sono del tutto o in parte nel conto deposito, allora è dovuta l’imposta dello 0,15% e in questo caso di 34,20€, mentre per il lato conto corrente è esente perchè <5000€.
    Quindi rispetto all'interpretazione precedente pagheranno il bollo anche i conti di deposito <5000€.
    è corretto?

  2. Redazione 23/05/2013 at 10:25 ·

    Ciao Vincent, quanto hai scritto potrebbe essere corretto. Ti daremo risposta puntuale appena ci saranno maggiori chiarimenti in merito. Buona giornata.

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS