BTP Italia e Conti deposito a confronto

Pubblicato da il 12/03/2012 in conto deposito - 1 Commento

Palazzo Chigi, sede del Governo italiano

Proseguiamo i nostri confronti tra le varie opportunità di investimento e il conto deposito. In questo articolo parliamo di una nuova tipologia di Titolo di Stato chiamato BTP Italia.

Il BTP Italia è un nuovo titolo pubblico collocato esclusivamente online a partire dal 19 marzo. La sua caratteristica primaria, oltre a non obbligare i risparmiatori a recarsi presso la filiale della propria Banca, è che il prezzo di acquisto è fisso con taglio minimo pari a 1.000 euro. Le altre condizioni interessanti sono:

  • durata dell’investimento pari a 4 anni;
  • cedole a scadenza semestrale;
  • costi operativi a carico dello Stato;
  • regime fiscale pari agli altri titoli di stato, che corrisponde al 12.5%;
  • tasso di interesse indicizzato al valore dell’inflazione italiana.

Il titolo in questione supera di gran lunga il problema della necessità di recarsi in filiale per sottoscrivere l’investimento, ma al tempo stesso lascia dei dubbi su alcuni aspetti legati alla sua operatività:

  • Al momento della sottoscrizione non è dato sapere a quanto ammonta il reale rendimento. Esso infatti sarà comunicato solo al termine del collocamento (22 marzo), fermo restando che il Ministero del Tesoro ha l’obbligo di fornire il tasso minimo reale.
  • Il tasso di inflazione non è prevedibile a priori in quanto è legato alle scelte del governo in termini di politica economica. Questo è il secondo elemento di incertezza verso lo strumento, poichè non consente di stabilire a priori l’interesse reale.

Che dire dunque su tale opportunità di investimento? Sicuramente è un passo avanti per titoli che, seppur sicuri e testati da anni come i BTP, sono presenti nel mercato da molti anni. L’apertura ad internet ha poi messo in competizione tali strumenti con i conti deposito. Al momento, in ottica previsionale, questi ultimi dovrebbero mantenere (a parità di durata) un tasso di rendimento più elevato, ma come sempre è importante valutare le necessità di risparmio di ogni investitore e il consiglio di diversificare il portafoglio di strumenti finanziari in possesso di ognuno.

Rendimax banner

1 Commento a "BTP Italia e Conti deposito a confronto"

Trackbacks

  1. BTP Italia: tasso minimo reale al 2,25% | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS