Come risparmiare con conto deposito e conto corrente

Pubblicato da il 25/06/2012 in conto deposito - 2 Commenti
euros

Che le scelte di investimento degli italiani stiano cambiando non è più una novità: la volatilità dei mercati connessa alla crisi, unita ad una politica fiscale sempre più rigida, hanno portato i risparmiatori europei (e non solo quelli del Bel Paese) ad affidare il proprio denaro a strumenti di deposito in grado di garantire alti livelli di sicurezza.

In passato il bene rifugio per eccellenza degli italiani era il mattone, ma oggi nemmeno il mercato immobiliare è immune dalla volatilità, come abbiamo ricordato in un recente articolo. Per questo sempre più famiglie scelgono di destinare il proprio risparmio ad altri prodotti finanziari come i conti deposito (in particolare quelli a scadenza, ad alto rendimento), garantiti fino a 100.000 euro dal FITD. Secondo McKinsey & Company, nota società di consulenza manageriale e strategica, il conto deposito avrà un peso crescente nelle attività di investimento delle famiglie europee da qui al 2015.

In alternativa, importanti novità arrivano dal fronte dei conti correnti: alcuni istituti di credito intendono offrire, a ciascuno dei propri clienti, la possibilità di vincolare una quota parte del denaro depositato sul proprio conto corrente, in modo da poter maturare degli interessi.

Questa opzione permetterebbe di ottenere un rendimento dal proprio risparmio senza dover pagare l’imposta i bollo progressiva (0,1% nel 2012, con il limite minimo di 34,2 euro e massimo di 1.200 euro, e 0,15% dal 2013 senza massimale) introdotta, per i conti deposito, dal decreto Salva Italia.

Le somme depositate a scadenza, infatti, sarebbero soggette alla stessa tassazione dei conti correnti, inclusa l’esenzione dell’imposta di bollo per depositi la cui giacenza complessiva annua non superi i 5.000 euro. Oltre tale soglia l’importo annuo dell’imposta da pagare è di 34,2 euro. Di sicuro un bel risparmio per molti investitori.

Rendimax banner

2 Commenti a "Come risparmiare con conto deposito e conto corrente"

  1. SIRIO ROCCHI 25/06/2012 at 22:39 ·

    Infatti non a caso il Sig Monti ha pensato bene di tassare i cd, come se non bastasse l’I.M.U. perfino sulla prima casa. Meglio che pensiamo alla salute e non ci avveleniamo il sangue . Sirio

Trackbacks

  1. I giovani e il risparmio: quali le soluzioni sicure? | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS