Conto deposito: un’alternativa sicura per chi vuole risparmiare

Pubblicato da il 01/08/2012 in conto deposito - 1 Commento
cash

La situazione incerta dell’Eurozona, come abbiamo già visto, ha portato molti risparmiatori a privilegiare la sicurezza nelle proprie scelte di investimento. Se questo si traduce, per alcuni, in un acquisto di Titoli di Stato, sia di Paesi UE che non, c’è pure chi preferisce orientarsi verso strumenti di risparmio dal rendimento più interessante, come il conto deposito, che offre generalmente ottimi livelli di sicurezza fino a 100.000 euro (grazie alla garanzia del FITD) e interessi anche superiori al 3,8% netto in base alla scadenza.

Le spese di apertura, chiusura e gestione dei conti deposito (in particolare di quelli on line) sono solitamente nulle, mentre per quanto riguarda la tassazione:

  • l’aliquota fiscale quest’anno è scesa dal 27 al 20%;
  • è prevista un’imposta di bollo pari all’1 per mille sulla somma in giacenza superiore a 5.000 euro per il 2012 (con un minimo di 34,20 euro e un massimo di 1.200 euro) e all’1,5 per mille nel 2013 (senza massimale). Alcune banche hanno scelto di farsi carico della tassa per tutto il 2012, ma non tutte adotteranno la stessa politica anche nel 2013. Poiché il costo del bollo incide sul rendimento, è importante tenerlo in considerazione nella fase decisionale relativa all’investimento.

Resta in ogni caso valida la buona pratica di diversificare il più possibile il proprio portafoglio, possibilmente affidandosi ad un consulente esperto e, soprattutto, fidato.

Rendimax banner

1 Commento a "Conto deposito: un’alternativa sicura per chi vuole risparmiare"

Trackbacks

  1. Quali sono gli strumenti di risparmio più sicuri? | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS