Il risparmio al tempo del conto deposito

Pubblicato da il 22/01/2016 in conto deposito -

Gennaio è stato un mese turbolento dal punto di vista finanziario, caratterizzato da un andamento del mercato altalenante, che ha portato numerosi italiani a prediligere altri strumenti di risparmio. Fra questi, uno dei più utilizzati è il conto deposito in quanto è considerato sicuro e con rendimenti noti a priori. Il suo funzionamento è molto semplice: il cliente “parcheggia” una somma all’interno del conto per un periodo di tempo a sua scelta, decorso il quale esso torna nuovamente a sua disposizione. Esistono varie tipologie di pagamento degli interessi: essi possono essere liquidati al momento della sottoscrizione, a intervalli di tempo prestabiliti, o a scadenza; possono essere ricapitalizzati (maturando interessi a loro volta) o meno. Per aprire un conto deposito è necessario essere già titolari di un conto corrente bancario, non necessariamente dello stesso istituto di credito, dal quale effettuare i versamenti.

La scelta del conto deposito più idoneo alle proprie esigenze non si può basare unicamente sul rendimento che offre. Bisogna valutare anche gli eventuali costi connessi all’apertura, alla gestione o alla chiusura del conto, che possono essere nulli o più o meno elevati. Questo strumento è inoltre soggetto all’imposta di bollo, tuttavia alcuni istituti di credito se ne accollano il costo, esonerando automaticamente il cliente dal pagamento. Altri parametri da tenere in considerazione sono la facilità di apertura/gestione del conto e la qualità del servizio di assistenza: è comodo poter gestire il proprio conto dallo smartphone ed avere dei consulenti che possono risolvere eventuali problemi, o semplicemente fornire informazioni, in tempi rapidi e con precisione. Non da ultimo, bisogna sempre valutare la solidità della banca presso cui si apre il conto.

Quali sono quindi i vantaggi derivanti dalla scelta del conto deposito come strumento di risparmio?

  • Tasso noto a priori
  • Capitale garantito
  • Facile da usare
  • Funzionamento chiaro e trasparente
  • Adatto al breve, medio e medio-lungo periodo

Confrontando questa tipologia di investimento con le alternative presenti sul mercato, si evince come i rendimenti siano superiori a quelli offerti dai Titoli di Stato e il prodotto sia più sicuro e non soggetto a variazioni di mercato come azioni e obbligazioni. Per effettuare una scelta quanto più appropriata possibile, bisogna valutare le alternative considerando uno specifico arco temporale e i rendimenti al netto della tassazione (che è diversa in base allo strumento). Qualora non si possedessero le competenze necessarie a fare valutazioni di questo tipo, è consigliabile rivolgersi ad un esperto.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS