Il risparmio? Per gli italiani è in crescita

Pubblicato da il 17/12/2014 in conto corrente, conto deposito, news, risparmio -

Già i dati del Censis permettevano di dipingere gli italiani come un paese popolato da formiche, più che da cicale.

Ora arriva la conferma dell’ABI, Associazione Bancaria Italiana, che nel bollettino di dicembre fa il punto sul risparmio dei connazionali, evidenziando diversi segni positivi.

Ecco una sintesi di alcuni dati che mostrano incrementi ma anche qualche calo.

In salita. I depositi sono aumentati di 44 miliardi tra il novembre 2013 e lo stesso mese del 2014, facendo segnare un + 3,6%. Da quando la crisi ha incominciato a interessare l’economia italiana, i depositi sono saliti del 12,95% in sette anni, toccando i 1.708,6 miliardi di euro.

Crescono anche le attività finanziarie delle famiglie italiane: fondi comuni, depositi, azioni e partecipazioni segnano un incremento del 7,2%; in particolare, le variazioni positive sono state le seguenti:

  • 2,7% per biglietti, monete e depositi bancari
  • 8,3% per assicurazioni ramo vita, fondi pensione e TFR
  • 19% per le quote di fondi comuni
  • 19.1 % per azioni e partecipazioni

In discesa. Calano le obbligazioni: 25,3 miliardi in meno nel portafoglio degli italiani rispetto al 2013.

Sembra, quindi,che gli abitanti della penisola reagiscano alla crisi risparmiando di più e che conto corrente o conto deposito rimangano tra le loro preferenze.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS