Risparmio sicuro: Titoli di Stato e conti deposito a confronto

Pubblicato da il 23/10/2012 in conto deposito -
Risparmio sicuro

Il successo dei Btp Italia, anche in occasione della loro terza emissione, conferma l’interesse dei risparmiatori per strumenti di risparmio in grado di garantire un buon livello di sicurezza.

Tra questi, altrettanto competitivo risulta il conto deposito, su cui molte banche – sia online che tradizionali – hanno puntato per la raccolta di capitali offrendo, in cambio, ritorni spesso molto interessanti in termini di rendimento.

Alcuni tra i migliori conti deposito sul mercato offrono tassi d’interesse superiori al 4,50% lordo annuo, in base alla scadenza. Inoltre, il vantaggio per il risparmiatore aumenta se si sceglie una banca che si faccia carico dell’imposta di bollo prevista dal D. L. 16/2012.

Un recente studio di Supermoney.eu ha rivelato che, in generale, i conti deposito risultino attualmente investimenti più vantaggiosi rispetto ai Titoli di Stato. Tale risultato dipenderebbe in buona parte dalla rinnovata fiducia nel mercato nazionale e dalla conseguente diminuizione dei rendimenti dei Bond, tanto di breve quanto di lungo periodo.

I BOT al 14 ottobre 2013, ad esempio, oggi (23 ottobre 2012) prezzano 98,51 che corrisponde ad un rendimento al rimborso a scadenza dell’1,3% (al netto della ritenuta fiscale del 12,5% a cui sono soggette le rendite finanziarie); quello dei BTp con scadenza al 15 novembre 2014 si attesta invece all’1,48%.

Restano invece competitivi i BTP Italia, a condizione che il tasso d’inflazione nazionale  (attualmente intorno al 3%) non risulti troppo volatile.

Qualunque siano gli impieghi a cui si sceglie di destinare il proprio denaro, è importante ricordare di diversificare il più possibile il portafoglio per garantirne la massima tutela.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS