PIL: perché è importante tenerlo in considerazione negli investimenti?

Pubblicato da il 20/09/2017 in generale -

Come moltissimi di voi sapranno, per PIL si intende il Prodotto Interno Lordo di un Paese e, spesso, è il maggiore indicatore della situazione economica di una Nazione. Infatti, il PIL altro non è che il reddito che un Pese è capace di produrre nell’arco di un anno a seconda dei suoi accordi commerciali oppure di investimento. Ma perché è importante tenerlo controllato se si ha intenzione di fare degli investimenti? Scopriamolo insieme.

Prima di tutto cerchiamo di capire una cosa importante: come  si calcola il PIL?

Diverse sono le modalità di calcolo e, il primo che spieghiamo è quello del “valore aggiunto” il quale considera il valore complessivo dei beni e dei servizi prodotti al netto dei costi di produzione impiegati. Per fare un esempio piuttosto basilare, supponendo che un Paese produca solo automobili o motociclette, il PIL sarebbe dato dal ricavo delle vendite dei veicoli senza considerare però i costi del materiale e ovviamente della manodopera, quindi la produzione stessa dei beni.

Passando invece al secondo metodo di calcolo, ovvero il quello “della spesa”, si cerca di tenere conto delle abitudini di spesa di tutti i soggetti che fanno parte del Paese (famiglie, Aziende e lo Stato stesso) e si sommano ai consumi delle famiglie, il saldo degli investimenti e la spesa pubblica complessiva, in aggiunta al valore dato da esportazioni e importazioni.

Infine, esiste anche un terzo metodo per calcolare il PIL e si chiama “del reddito” il quale somma le retribuzioni (ovvero gli stipendi) dei soggetti che rendono attiva l’economia di un determinato Paese e si aggiunge il valore dei dividendi azionari e delle cedole obbligazionarie.

Perché è importante il PIL? 

 

Il PIL rappresenta sì il reddito di un Paese ma è anche un importante input nel momento in cui si vuole comprendere quanto una Nazione sia economicamente attiva all’interno, ad esempio, dell’Europa e dell’Unione Europea stessa. Non solo, infatti il PIL permette anche di confrontare diverse economie, di capire quando un Paese potrà o meno ripagare il debito pubblico. Ma, soprattutto, uno dei maggiori indicatori che dà il PIL è quello di comprendere il livello di benessere di una Nazione e del popolo che la abita e del welfare statale.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS