Bollette in calo: risparmio dal 1 gennaio

Pubblicato da il 12/01/2015 in news -

Il 2015 si è aperto con una notizia positiva per i costi delle utenze: l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha aggiornato le condizioni per famiglie e piccoli consumatori per i primi tre mesi del 2015.

Quanto si potrà risparmiare?

Dal primo gennaio di quest’anno la bolletta della luce di una famiglia tipo (cioè che in media consuma energia elettrica per 2.700 kWh/anno, con 3 kW di potenza impegnata) cala del 3%, mentre minore è la diminuzione di quella del gas, pari allo 0,3%. Rapportando i dati ad un periodo più ampio, un nucleo familiare da aprile 2014 a marzo 2015 spenderà 513 euro per l’elettricità, con un calo dello 0,6% rispetto allo stesso periodo 2013 – 2014. L’esborso che dovrà sopportare il conto corrente per le spese del gas ammonterà, invece, a 1.143 euro, con una riduzione del 6% circa e un risparmio di 72 euro.

Il Codacons ha sollevato, però, qualche perplessità: il risparmio determinato da questi cali sarebbe comunque inferiore agli aumenti che hanno caratterizzano le bollette negli ultimi 10 anni, che hanno fatto sborsare alle famiglie italiane 470 euro in più all’anno (di cui 188 per la luce e 282 per il gas).

Perché i costi si contraggono?

Nell’ultimo mese si è molto parlato del crollo del costo del petrolio, ma è diminuito anche il prezzo di acquisto dell’energia (e i suoi costi di distribuzione); quanto al gas, il ribasso è legato alla previsione di un ulteriore calo dei prezzi all’ingrosso.

Oltre le bollette: come risparmiare

Se il risparmio preventivato dai cali delle bollette non soddisfa e non si vuole fare affidamento solo sull’andamento per ora decrescente delle tariffe, si possono prendere in considerazione alcuni accorgimenti, come quelli relativi alla scelta dell’operatore o semplicemente finalizzati alla riduzione dei consumi.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS