Come risparmiare sul telefono: la nuova bolletta

Pubblicato da il 27/02/2015 in news -

Gli italiani sembra non possano fare a meno del telefono, specialmente mobile, ma fanno attenzione a risparmiare: secondo un’indagine condotta da Demoskopea per conto del sito Facile.it, il 67% del campione oggetto di indagine non spende più di 15 euro al mese e per un italiano su 3 la spesa rimane tra i 9 e i 10 euro.   Inoltre, l’89% sceglie la scheda ricaricabile invece del contratto, pensando di tenere meglio sotto controllo possibili “sforamenti” di budget.

Al fine di tutelare i consumatori, il Garante delle Comunicazioni ha pubblicato una serie di proposte, che rimarranno in consultazione pubblica fino a fine marzo, per rendere più chiara e trasparente la bolletta del telefono, sia fisso che cellulare. In questo modo i consumatori saranno più consapevoli dei costi e risparmiare dovrebbe essere più semplice.

Queste, in sintesi, le principali novità proposte dal Garante:

  1. la bolletta dovrà contenere l’elenco dei servizi accessori addebitati e l’indicazione del soggetto che li ha forniti. Lo scopo è semplificare la contestazione dell’addebito ed è previsto che anche la procedura di risarcimento sia più veloce;
  2. il cliente dovrà accettare l’addebito per i servizi accessori fornendo il proprio numero di telefono, anche nel caso delle utenze cellulari (prepagate o in abbonamento): questo per evitare clic involontari su banner o pup up, strumenti con cui spesso questo servizi vengono proposti a chi utilizza device mobili;
  3. la fattura sarà inviata via e-mail e presenterà i costi raggruppati per categorie nonchè ben evidenziati; l’invio telematico sarà però un’opzione per chi paga con bollettino di conto corrente e i non vedenti potranno richiederla in formato audio.
  4. nella prima pagina dovrà essere indicato il “codice di trasferimento dell’utenza”, utile al cliente per cambiare operatore.
  5. dovrà essere resa nota anche la qualità dei servizi web, ad esempio la velocità minima garantita della rete;
  6. le comunicazioni saranno telematiche anche nel caso di recesso o reclami.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS