I project bond per tornare a crescere

Pubblicato da il 02/05/2012 in news -

Monti e Barroso. Fonte: AdnKronos

Da molti mesi si parla della necessità di ripartire, di tornare a crescere per tutelare il risparmio privato delle famiglie ma anche di stimolare gli investimenti delle imprese (specialmente delle PMI italiane), sempre più colpite dagli effetti della crisi economica.

Per invertire la rotta delle economie dei Paesi più soggetti ai rischi connessi allo spread, nell’incontro di venerdì scorso tra il Premier italiano Mario Monti ed il Presidente della Commissione Europea Barroso, si sono gettate le basi per quelli che alcuni già definiscono i Growth-Bond, ossia le obbligazioni per la crescita. Il nome tecnico di questo nuovo titolo è Project Bond ed è considerato dallo stesso Barroso uno strumento finanziario orientato alla crescita, destinato a tutti quei settori che presentano delle difficoltà e hanno la primaria necessità di interventi statali, come ad esempio: la green economy, i trasporti, l’agenda digitale e lo sviluppo tecnologico.

Il volere dei due leader è certamente orientato alla costruzione di un modello finanziario ad alto rendimento che possa garantire la crescita di settori strategici per la futura ripartenza. Ora è necessario capire quali siano le intenzioni dei vari Paesi membri dell’Unione Europea, ma un primo spiraglio è stato dato dal Cancelliere tedesco Angela Merkel, la quale ha affermato che è intenzione comune preparare un’agenda condivisa per la crescita da discutere durante il summit UE di giugno.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS