Il governatore di Banca d’Italia: puntare ad un’unione politica europea per rilanciare l’economia

Pubblicato da il 31/05/2012 in news -
Fonte: http://www.bancaditalia.it/bancaditalia/direttorio/visco

All’assemblea annuale di Banca d’Italia, tenutasi questa mattina a Roma, il governatore Ignazio Visco ha invitato a puntare al rafforzamento dell’Unione Europea e all’integrazione politica per superare la crisi, sottolineando che la politica monetaria condotta della BCE e delle altre autorità di regolamentazione europee aiuta, ma da sola non basta. Per rilanciare la crescita, secondo il governatore, ognuno deve fare il proprio dovere al meglio, dalle autorità monetarie, alle imprese, ai governi.

Sul fronte interno, le principali azioni individuate da Visco per dare nuovo slancio all’economia riguardano:

  • spending review (taglio della spesa pubblica e sua revisione in un’ottica di risparmio): un settore pubblico che tenga i conti in ordine è fondamentale;
  • riforme che puntino alla crescita, con particolare attenzione all’istruzione e alla ricerca;
  • rafforzamento delle imprese e del sistema bancario, per costruire un sistema produttivo fatto di aziende che sappiano e possano innovare, competere e crescere, non contando solo sul credito delle banche, ma rafforzando anche il proprio capitale;
  • alleggerimento dell’imposizione fiscale, puntando anche sulla lotta all’evasione.

Visco ha concluso il suo intervento con un’ammonizione: “L’azzardo morale di chi conta sull’aiuto altrui per perseverare nelle cattive politiche del passato va evitato con una forte pressione politica e normativa, esigendo il rispetto degli impegni concordati, sulla base di programmi ambiziosi ma allo stesso tempo realistici”, pur tutelando l’autonomia degli Stati membri (inclusi quelli in difficoltà).

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS