Legge sulla circolarità del contante: non per i turisti stranieri

Pubblicato da il 20/02/2012 in news - 1 Commento

Abbiamo trattato spesso il tema della tracciabilità del contante e della rigidità di queste norme. L’Associazione Bancaria Italiana (ABI) ha già indicato che questo provvedimento restrittivo, che limita la possibilità di pagamenti in contanti oltre i mille euro, non può essere applicata agli sportelli bancari. Presto anche un’altra categoria di persone ne sarà esentata: i turisti stranieri.

La disposizione infatti è stata decisa per non ridurre gli acquisti dei prodotti del cosiddetto Made in Italy da parte dei turisti, e per non mettere in crisi un settore che negli ultimi due anni ha subito delle forti perdite dovute alla riduzione della domanda.

La norma allo studio del governo sta mantenendo fede agli impegni in materia di lotta all’evasione e al riciclaggio del denaro: gli acquisti saranno infatti permessi solo se il negoziante fotocopierà il passaporto del turista straniero. Inoltre gli importi incassati non potranno rimanere in negozio, ma dovranno essere versati in banca consegnando tale fotocopia ed esibendo un documento che certifichi l’avvenuto acquisto.

In caso i turisti non volessero rilasciare un documento identificativo potranno sempre utilizzare la propria carta di pagamento.

Rendimax banner

1 Commento a "Legge sulla circolarità del contante: non per i turisti stranieri"

Trackbacks

  1. Antiriciclaggio: nuova soglia per i cambiavalute | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS