Legge sulla circolarità del contante: sono esclusi prelievi e versamenti bancari

Pubblicato da il 16/01/2012 in news - 12 Commenti

In un articolo precedente abbiamo trattato le conseguenze dell’applicazione della Legge sulla tracciabilità del contante in relazione ai libretti di risparmio e alle nuove necessità di operatività bancaria dei pensionati. Come spiegato, la nuova normativa prevede che sia posto il limite di 1.000 euro alle operazioni di scambio tra soggetti diversi, relativamente a:

  • denaro contante;
  • libretti di risparmio;
  • titoli al portatore in euro o valuta estera.

Per rispondere alle numerose interrogazioni poste da clienti ed Istituti di credito, l’Associazione delle Banche Italiane ha chiarito, mediante una nota inviata alle proprie associate, le nuove disposizioni riguardanti i prelievi ed i versamenti effettuati allo sportello. L’ABI precisa che la legge si riferisce ai trasferimenti, dunque non può essere posto nessun vincolo alle operazioni di versamento e prelievo in contanti su conti correnti e libretti di deposito nominativi.

In seguito a tale precisazione, si intuisce che la regola dei 1.000 euro viene applicata solo alle operazioni di trasferimento di liquidità, anche se frazionate in piccole somme, al fine di aggirare (o meglio eludere) il divieto. La vigilanza sul rispetto di tale norma avviene in automatico, ma è anche a discrezione dell’operatore di sportello, il quale ha la facoltà di esaminare l’operatività dei conti correnti al fine di valutare tutti i movimenti bancari sotto la soglia imposta ed evidenziare eventuali infrazioni.

Rendimax banner

12 Commenti a "Legge sulla circolarità del contante: sono esclusi prelievi e versamenti bancari"

  1. Redazione 16/01/2012 at 11:34 ·

    Ciao Luigi, è sempre riferito agli scambi di denaro contante, libretti di risparmio e titoli al portatore (in euro o in valuta estera).

  2. luigi 16/01/2012 at 11:26 ·

    cosa si intende trasferimento di liquidità?

  3. Redazione 16/01/2012 at 15:25 ·

    Ciao Rita, questa nuova normativa riguarda la circolarità e la tracciabilità di contanti, libretti di risparmio e titoli al portatore. Questo vuol dire che l’intenzione del governo non è quella di limitare gli scambi, ma di renderli tracciabili, al fine di ridurre l’evasione.
    Se tu vuoi fare un trasferimento di denaro da una banca ad un’altra non ci sono problemi, a patto che siano delle operazioni consentite. Potrai certamente usare sia gli assegni (meglio circolari se la somma è alta) che i bonifici.

  4. rita 16/01/2012 at 15:10 ·

    se nel percorso di diversi anni metto a parte con difficolta risparmiando sui conti depositi con uno scopo ben preciso ad estinguere mio mutuo residuo da un altra banca, allora naturalmente dovro fare in qualche modo trasferimento del denaro da una banca all’altra come potro fare? con assegni? oppure bonifico come si fa???? naturalmente tutto tracciabile tutto trasparente… grazie

  5. fosco 02/08/2013 at 15:54 ·

    E’ vero che il limite di prelievo di contanti verrà portato dagli attuali 1000 euro a 3000 euro a
    partire da lunedì 5 agosto 2013 ?

  6. Redazione 03/08/2013 at 11:16 ·

    Ciao Fosco, ad oggi non è stato emanato alcun provvedimento di legge che modifichi la soglia per il trasferimento di denaro contante e titoli al portatore, che rimane per il momento di 1.000 euro.

  7. calderoni davide 18/11/2013 at 22:57 ·

    volevo sapere se sono conentiti gli spostamenti di contante tra due soggetti diversi con libretti nominativi

  8. Redazione 19/11/2013 at 10:55 ·

    Ciao Davide, trattandosi di libretti nominativi solo l’intestatario può effettuare operazioni.

  9. Utileweb 28/08/2014 at 11:29 ·

    C’è anche da aggiungere una cosa sugli assegni: è possibile incassare in contanti assegni di importo superiore ai 1000 euro (anzi: 999,99 euro), nonostante le rimostranze delle banche.

Trackbacks

  1. Legge sulla circolarità del contante: non per i turisti stranieri | SalvaRisparmio
  2. Legge sulla circolarità del contante: non per i turisti stranieri | SalvaRisparmio
  3. Circolarità del contante e le altre novità dell’agenda digitale | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS