Nuovo traguardo per il risparmio gestito

Pubblicato da il 29/04/2015 in news -

C’è un’industria che continua a conseguire risultati positivi da 9 trimestri consecutivi: si tratta del risparmio gestito, il cui ottimo stato di salute è testimoniato dall’Ufficio Studi di Assogestioni (Associazione italiana del risparmio gestito) che rende noto un saldo complessivo per il settore di 52 miliardi di euro nel primo trimestre del 2015.

Mentre la Borsa si trova in una fase di volatilità, il Quantitative Easing continua a dispiegare i suoi effetti, il rendimento dei Titoli di Stato a breve scadenza si aggira intorno allo zero (la scorsa settimana il tasso di interesse del Bot a tre mesi era andato in negativo e nell’asta di ieri quelli semestrali sono stati collocati a zero), i risparmiatori sembrano apprezzare l’industria del risparmio gestito, che tocca un nuovo record: il patrimonio oltrepassa l’ammontare di 1.700 miliardi. Di questi, più di 757 milioni sono investiti in fondi aperti che, da gennaio a marzo 2015, hanno avuto il miglior trimestre degli ultimi 16 anni, con un saldo che va oltre i 36 milioni di euro. I protagonisti sono i fondi flessibili, la cui raccolta è pari a 15,8 milioni, e quelli obbligazionari, con 10,6 milioni: i due ambiti insieme gestiscono il 30% degli asset totali dell’industria.

Per una definizione delle principali tipologie di fondi, si segnala questo articolo del blog.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS