Risparmio e investimenti: la volatilità dei bond

Pubblicato da il 19/05/2015 in news, risparmio -

I tassi di Btp e Bund risalgono: nelle ultime settimane si sono verificate delle consistenti vendite di titoli di Stato europei tanto che il tasso a 10 anni del Bund tedesco è passato dallo 0,05% di aprile allo 0,70% e quello del Btp dall’1,25 all’1,9%; tali valori non sono di per sé elevati ma comunque più alti di quelli dell’ultimo periodo, quando era lo “zero” il protagonista assoluto.

Il prezzo e il rendimento delle obbligazioni seguono, infatti, strade diverse: se il prezzo intraprende una salita, il rendimento svolta lungo una discesa e viceversa, come accaduto nelle ultime settimane.

Cosa comporta questo rialzo dei rendimenti?

  • Quanto avvenuto non ha impatti sul risparmiatore che porta i titoli a scadenza, ma chi ha acquistato ad aprile e vuole vendere in anticipo potrebbe trovarsi una perdita in conto capitale di circa il 4% perché i rendimenti non sono comunque elevati.
  • Quanto accaduto indica che la volatilità attualmente coinvolge anche il mercato obbligazionario, minando le certezze degli investitori più prudenti nella gestione del proprio risparmio, quelli che hanno sempre prediletto i bond alle azioni, dando prova che anche con le obbligazioni si possono fronteggiare delle perdite.
Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS