Visco all’Assiom Forex di Parma: ”Va evitata l’asfissia creditizia”

Pubblicato da il 20/02/2012 in news - 1 Commento

Il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco. Fonte: Rai GRR

Come testimoniato dalla diretta Twitter dell’evento, una delegazione di Banca IFIS capitanata dal suo Amministratore Delegato Giovanni Bossi era presente al primo discorso pubblico del Governatore della Banca d’Italia Visco all’Assiom Forex di Parma.

Tra i vari temi trattati, il governatore ha invitato i rappresentanti degli Istituti di Credito a: “svolgere bene la loro funzione di allocazione del credito alle imprese, in una gestione sana e prudente con acuta capacità selettiva”. Il pensiero espresso da Visco è chiaro: ogni banca deve essere in grado di offrire all’economia reale il supporto per superare la recessione in corso e tornare a crescere al più presto.

Secondo il governatore, le pronte azioni della BCE hanno scongiurato una crisi di liquidità, permettendo ad alcune banche, seppur con qualche problema, di riuscire ad evitare delle difficoltà patrimoniali. Risulta perciò fondamentale che si possa “migliorare la qualità dei servizi per sostenere la reddittività”.

Visco ha ribadito che il sostegno del sistema bancario è fondamentale nel superare la crisi e tornare a crescere; il mondo delle banche è l’unico in grado di affrontare questa sfida con successo, se supportato da una politica economica orientata alla promozione di un ambiente favorevole allo sviluppo.

Il discorso di Visco è stato condiviso dall’AD Giovanni Bossi, che in un’intervista rilasciata a Class CNBC ha sottolineato l’importanza del sostegno da parte delle banche all’economia reale ed alla crescita di imprese e famiglie, dichiarando che già da inizio Gennaio 2012 Banca IFIS ha aumentato gli impieghi alle PMI italiane. Oltre a questo aiuto, l’Istituto sta continuando a sostenere il mercato del lavoro con numerose nuove assunzioni, di cui almeno il 50% al di sotto dei 30 anni.

Rendimax banner

1 Commento a "Visco all’Assiom Forex di Parma: ”Va evitata l’asfissia creditizia”"

Trackbacks

  1. Banche in forma ma è necessario finanziare imprese e famiglie | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS