4 consigli per un futuro sereno

Pubblicato da il 16/05/2016 in risparmio -

Ci sono due diverse scuole di pensiero in merito al futuro: alcuni sostengono che è necessario vivere pensando al futuro, pianificare le nostre attività e prepararci agli avvenimenti, ci sono altri invece che sostengono che pensando troppo al futuro non ci si riesca a godere il presente. Come spesso accade, in medio stat virtus, cioè la verità sta nel mezzo. Se da un lato è giusto godere dei piaceri che la vita ci riserva nel presente, dall’altro è doveroso gettare uno sguardo al futuro, onde evitare di trovarsi impreparati. Il concetto di risparmio è l’emblema di questa visione: rinunciare ad un qualcosa oggi per poter disporre di un qualcosa di più grande l’indomani. Da indagini condotte su campioni di cittadini di vari Stati, gli Italiani risultano il popolo più propenso al risparmio, tuttavia, tale cultura è decisamente più diffusa tra gli adulti e gli anziani piuttosto che tra i giovani, categoria invece che, viste le recenti congiunture economiche e l’eta di pensionamento sempre più prolungata (abbinata ad una riduzione dell’importo delle pensioni). Ecco quindi 4 consigli per i giovani che vogliono puntare ad un futuro sereno.

1 – Siate lungimiranti

Accantonare periodicamente una piccola somma, rinunciando a piccole cose può portare nel lungo periodo ad accantonare cifre interessanti. Ad esempio, evitando il classico caffè al giorno da 1 euro, a fine anno può portare ad un risparmio di 365 euro, in 20 anni sono ben più di 7000 euro! Il guadagno diventa ancora più ingente se versiamo quanto risparmiato su strumenti dedicati, come ad esempio il conto deposito. Questa soluzione garantisce da un lato la sicurezza di non perdere il capitale investito e dall’altro di godere di tassi di interesse vantaggiosi. Il capitale così accantonato può tornare utile in caso di spese improvvise o, più semplicemente, pianificate.

2 – Tenete sotto controllo le vostre finanze

Monitorare costantemente le entrate e le uscite, queste ultime in particolar modo, consente di avere un’idea chiara di come e quanto stiamo spendendo, consentendoci di limare le voci non indispensabili. In tale ottica, scegliere un conto corrente online accessibile anche dai dispositivi mobile può rivelarsi una mossa vincente in quanto consente di monitorare la propria situazione economica in qualsiasi momento. Per questo scopo sono state create anche numerose app che permettono di compilare un vero e proprio bilancio registrando quotidianamente le entrate e le uscite.

3 – Spendete in maniera oculata

E’ fondamentale saper distinguere i bisogni primari da quelli voluttuari: capita talvolta di acquistare beni o servizi che si rivelano poi totalmente inutili o vengono utilizzati raramente, pertanto è bene sempre soffermarsi a riflettere prima di compiere un acquisto. E’ inoltre importante, quando si acquista un prodotto, cercare il canale più conveniente: quasi sempre vale la pena investire qualche minuto nella ricerca del canale più economico per essere ripagati con un certo risparmio in termini economici.

4 – Non accumulare debiti

La tentazione di acquistare qualcosa che al momento non è possibile permettersi talvolta è forte, soprattutto su beni di consumo considerati status simbol (l’ultimo modello di cellulare, una borsa griffata, ecc). I produttori, ben consci di questo, spesso offrono la possibilità di effettuare acquisti a rate. E’ bene ricorrere ai pagamenti rateali sono in casi di estrema necessità in quanto non è possibile prevedere la situazione economica futura e si corre il rischio di non riuscire a portare a termine il piano di finanziamento. E’ opportuno sottolineare come anche un piccolo debito non saldato, o saldato in ritardo, può comportare l’iscrizione nel registro dei cattivi pagatori, con la conseguenza di rendere impossibile o molto difficile l’ottenimento di un finanziamento ben più importante (come il mutuo per la casa o il finanziamento per l’acquisto di un’auto).

In definitiva le parole d’ordine sono pianificazione, attenzione alle spese e acquisti oculati. Così facendo si riuscirà ad accantonare un capitale, poco per volta, tale per cui in casi imprevisti (perdita del lavoro, spese improvvise) garantirà una certa serenità ed eviterà di ricorrere ai debiti, situazione dalla quale poi è sempre problematico uscire.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS