Elementi che rendono una Banca affidabile

Pubblicato da il 23/03/2016 in risparmio -

Il mondo bancario sta cambiando, si sta spostando sempre di più on line e sempre di più verso una relazione fiduciaria di consulenza nei confronti della clientela. L’offerta dei prodotti è importante, anche se in un periodo di tassi bassi si rileva una certa uniformità nelle proposte. Su che cosa deve puntare allora il risparmiatore nella scelta della banca? Innanzitutto la solidità, una qualità fondamentale che è individuata da alcuni indici, tra i quali il più utilizzato è il CET1 (Common Equity Tier 1) ratio, che misura il rapporto fra il capitale a disposizione della banca e le attività ponderate per il rischio. La soglia minima prevista per il Cet1 dalla Banca centrale europea per le banche italiane è del 7%: quanto più una banca supera questa soglia tanto maggiore sarà la sua solidità.

Altri indicatori indispensabili per valutare la solidità di una banca sono:

  • un bilancio che riporti degli utili;
  • un miglioramento generale delle performance rispetto a quelle degli anni precedenti; un capitale proprio di ammontare elevato, che non solo permette di erogare credito ma è anche un’ottima garanzia per i depositi dei risparmiatori;
  • l’utilizzo a cui sono destinati i capitali raccolti: gli impieghi possono essere di molteplici tipologie, più o meno sicure.

Non va trascurato infine il livello di assistenza che viene fornito al cliente, sia che si tratti di una banca on line che di una tradizionale. Secondo diversi pareri, la tendenza futura è quella della costruzione di una “banca di relazione”, in cui il rapporto di consulenza fra la banca e il risparmiatore sia ricco di contenuti informativi e trasparenti, non limitandosi al mero rapporto tra impresa e cliente ma instaurando una relazione. È per questo che diversi istituti sottopongono alla loro clientela dei modelli di customer satisfaction, così da individuare i diversi elementi della relazione, misurarne la qualità e programmare gli interventi di miglioramento. L’altro aspetto da prendere in considerazione è il servizio di internet banking, che deve offrire la massima affidabilità in termini di efficienza, velocità, sicurezza e usabilità della piattaforma.

Quando si sceglie un determinato prodotto di risparmio, sia esso un conto corrente o un conto deposito, i fattori sopra elencati sono indubbiamente da tenere in considerazione. Secondo alcune indagini, operate sul vasto panorama dei consumi di beni e servizi, hanno dimostrato che una parte dei consumatori è disposta a spendere di più, a parità di prodotto, laddove al maggior costo corrisponda un livello di servizio elevato. In ambito finanziario il “maggior costo” può essere inteso sia come costo del prodotto sia come una riduzione del rendimento.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS