Banche in forma ma è necessario finanziare imprese e famiglie

Pubblicato da il 20/03/2012 in risparmio -

Ignazio Visco. Governatore della Banca d'Italia. Fonte: Libero Quotidiano

A fine febbraio, dopo l’intervento all’Assiom Forex di Parma, il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco è tornato a parlare della situazione bancaria italiana. Già allora  aveva chiesto alle banche di sostenere le imprese per permettere al nostro Paese di tornare a crescere, pur sapendo che anche gli Istituti di Credito sono stati colpiti in maniera decisa dagli effetti della crisi.

Il Governatore ha insistito sull’importanza che le banche sappiano selezionare le Piccole Medie Imprese capaci di innovare in un contesto globalizzato e che necessitano del finanziamento per la loro attività, per esempio tramite la cessione del credito commerciale.

Ieri in un’intervista rilasciata a El Pais Visco ha fatto intendere come le banche italiane siano “in buona forma” ma non ancora redditizie. La bontà degli Istituti è data dalla loro capacità di rifinanziarsi senza bisogno di soldi pubblici, anche se aiutate dai prestiti concessi dalla BCE ad un tasso di interesse altamente competitivo.

Il monito del governatore è chiaro: ogni banca deve fare del suo meglio per permettere al nostro Paese di tornare a crescere al fine di sostenere l’economia reale, ossia gli investimenti delle imprese ed il risparmio delle famiglie.

 

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS