Benzina: 3 possibilità per risparmiare

Pubblicato da il 09/10/2015 in risparmio -

Come proteggere il proprio conto corrente dalle spese per la benzina?

Una possibilità è legata alla scelta del distributore. In quelli dove si risparmia si fa la coda e a volte bisogna percorrere qualche chilometro in più per raggiungerli, ma ne vale la pena. Spesso si tratta dei distributori indipendenti o no-logo di benzina che vendono il carburante a prezzi inferiori di quelli delle marche più conosciute.

Alcuni sostengono che a fronte del risparmio, la benzina low cost offrirebbe però una qualità inferiore, ma i carburanti hanno tutti la stessa origine, cambiano le strategie e i costi di distribuzione. Su un pieno in modalità self di benzina di 40 litri è possibile risparmiare fino a 10 euro, mentre per il diesel fino a circa 5 euro.

In secondo luogo, può essere d’aiuto sapere che  che il “pieno convenienteha fatto il suo debutto anche nei grandi centri commerciali e in alcune catene di supermercati, che offrono ai propri clienti fidelity card con le quali ottenere presso i distributori convenzionati sconti fino al 10% su un pieno di 40 litri.

Infine, un altro 20/30% lo si può risparmiare con una guida tranquilla, a filo di gas di gas e non superando i 110/120 Km/h in autostrada, usando il meno possibile il climatizzatore, che è un assetato consumatore di carburante, ed effettuando una regolare manutenzione del veicolo.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS