Blabla Car per muoversi e risparmiare

Pubblicato da il 11/03/2013 in risparmio -
Bla bla car

Sta spopolando anche in Italia Blabla car, iniziativa che propone un’alternativa al viaggiare da soli ed offre un passaggio e la condivisione delle spese. Un bel modo per risparmiare e socializzare.

L’idea è di Olive Brenner, nato in Germania ma cresciuto in Umbria, che racconta così la sua start up: “Era il 2007, stavo studiando in Germania. Il treno costava troppo, l’auto non l’avevo e l’unico modo per ammortizzare i costi era condividere un passaggio e allora perché non unire domanda e offerta? Ecco che nasce Postoinauto.it, il primo passo poi sfociato nel 2009 nel network Blablacar. All’inizio era un hobby, non ci potevo vivere come oggi, c’è voluto un po’ di tempo prima che capissi quanto potesse crescere. Nei tre anni successivi Blablacar si è diffuso anche in Francia, Gran Bretagna, Spagna, Italia e, di recente, Benelux e Polonia, ed è in continua crescita: 400mila passaggi e 100mila nuovi utenti attivi in più ogni mese”.

Come funziona? Ci si iscrive al sito www.blablacar.it e si offrono o si accettano passaggi. Ogni automobilista ha un profilo che comprende anche commenti come “piacevole, puntuale e di buona compagnia”. Tra le categorie c’è anche il grado di loquacità del conducente: bla se non si vuole parlare molto, blabla per una conversazione più ricca, e blablabla se è un chiacchierone. Il costo di un passaggio in media è di 5 euro per 100 chilometri. Qualche esempio: Padova-Belluno 8 euro, Bologna-Parma 5 euro, Milano-Torino 8 euro.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS