BTp Italia e risparmio

Pubblicato da il 13/03/2013 in risparmio -
Btp Italia

Il Btp Italia, per il quale tra pochi giorni dovrebbe esserci la quarta emissione, riscuote un certo successo fra i risparmiatori che decidono di destinare parte del loro risparmio perché, a differenza del Btp collegato all’inflazione d’area euro, ha un rendimento legato al costo della vita nazionale che è in media superiore a quello degli altri paesi dell’euro. Inoltre i Btp Italia, a differenza degli altri prestiti del Tesoro italiano, ogni sei mesi prevedono la restituzione dell’inflazione maturata nel corso del periodo. In sintesi il risparmiatore incassa la cedola maturata con la relativa quota parte d’inflazione.

In prospettiva è prevista una probabile ripresa dell’economia nell’ultimo quadrimestre dell’anno che comporterebbe un aumento del costo della vita e quindi una possibile crescita del rendimento dei Btp Italia. Infine, per gli esperti, c’è un altro fattore che depone a favore di questo titolo: riacquistandone una parte con gli interessi che vanno ad alimentare il conto corrente, il suo valore nominale all’atto del rimborso sarà maggiore.

Per tutelare il proprio risparmio la strategia migliore resta in ogni caso quella di diversificare il più possibile il portafoglio, magari con il supporto di un consulente esperto e, soprattutto, fidato.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS