Come risparmiare sui pagamenti con bollettino postale

Pubblicato da il 28/07/2014 in risparmio -

Ogni mese effettuiamo pagamenti di ogni genere, molti dei quali attraverso i bollettini postali: ma si tratta di un mezzo di pagamento efficiente?

Pensiamo per esempio a tutte le occasioni in cui è necessario pagare una bolletta o fare un versamento per la scuola dei figli, iscriversi a una società sportiva o a un’associazione, pagare un corso di formazione, l’abbonamento a una rivista, un contributo a un’organizzazione non-profit: tutti casi in cui è normale che ci venga consegnato, o inviato a casa, un bollettino postale.

Non sempre si sa, però, che quello non è l’unico metodo di pagamento consentito. Anzi, è praticamente sempre possibile pagare anche con un bonifico bancario attraverso il proprio conto corrente: basta richiedere il codice Iban del destinatario del pagamento, oppure semplicemente ricavarlo dalla documentazione che abbiamo ricevuto insieme al bollettino.

In molti casi, come per le utenze, gli abbonamenti a giornali e riviste, i versamenti alle associazioni, è possibile anche attivare un ordine di addebito in conto continuativo. E la differenza, in termini di risparmio, non è poca: effettuare un bonifico attraverso il proprio conto corrente online vuol dire infatti non dover dipendere dagli orari di apertura degli uffici postali, né dalla coda allo sportello e, soprattutto, evitare costi aggiuntivi.

Al contrario, i bollettini hanno un costo, con una spesa complessiva a fine anno che può ammontare a diverse decine di euro, che è possibile risparmiare.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS