Come tutelare il risparmio dalla crisi? Diversificando!

Pubblicato da il 30/07/2012 in risparmio - 10 Commenti

Data l’attuale volatilità dei mercati, sono sempre di più i risparmiatori che scelgono di orientarsi verso strumenti di deposito sicuri. Per questo, il 27 luglio scorso, il Corriere della Sera ha pubblicato in un articolo tre possibili scenari di investimento, tutti basati sulla regola aurea di chi vuole tutelare il proprio risparmio dal rischio: diversificare il più possibile il proprio portafoglio.

Riportiamo qui di seguito una sintesi dei tre scenari:

  • Ottimista. Chi pensa che la crisi dell’eurozona si risolverà per il meglio potrebbe scegliere di investire buona parte del proprio risparmio (ad esempio il 60%) in BTp a breve e CCT e, per la parte restante, in Titoli di Borsa europei e bancari.
  • Pessimista. I risparmiatori che temono una rottura della moneta unica e le relative conseguenze, potrebbero pensare di ripartire il proprio portafoglio tra Titoli di Stato extra UE a 2 anni (per esempio Australia, Svezia, Norvegia, Canada, Usa, Danimarca) e, in minima parte, oro e bond dei Paesi Emergenti.
  • Intermedio. Chi preferisce non sbilanciarsi riguardo al futuro dell’euro punterà probabilmente sulla diversificazione estrema: obbligazioni governative di Paesi UE sia deboli  che forti (Germania, Austria, Olanda, Finlandia), ma anche Titoli di Stato non euro (come: Usa, Australia, Canada, Norvegia)e le Borse mondiali.

Riguardo alla sicurezza dei Titoli di Stato italiani, comunque, va ricordato che all’asta del 26 luglio scorso dei Certificati zero coupon (CTz – titolo senza cedola a 2 anni), i risparmiatori hanno nuovamente dato fiducia all’Italia: i titoli sono infatti stati assegnati ad un tasso di interesse del 4,86%, ossia 15 centesimi più alto rispetto all’emissione dello scorso giugno (rialzo considerato da molti inevitabile, dopo la recente impennata dei rendimenti dei Titoli di Stato spagnoli), ma molto lontano dal 7,814% dell’asta CTz tenutasi a novembre 2011. Tale rendimento, in ogni caso, risulta molto più basso delle aspettative più diffuse, segnale di una fiducia dei mercati in ripresa.

Rendimax banner

10 Commenti a "Come tutelare il risparmio dalla crisi? Diversificando!"

  1. Pantalone 30/07/2012 at 11:40 ·

    Scusate ma in caso di caduta euro non sarebbe preferibile aver investito per 2/3 o 3/4 oro e la parte rimanente in monete tipo franchi svizzeri ?

  2. Redazione 02/08/2012 at 12:30 ·

    Ciao Pantalone, la finalità di questo blog non è quella di dare indicazioni su come investire. In relazione all’oro, ti suggeriamo di raccogliere maggiori informazioni sulle sue caratteristiche e volatilità. Buona giornata.

Trackbacks

  1. Come risparmiare investendo a breve | SalvaRisparmio
  2. Conto deposito: un’alternativa sicura per chi vuole risparmiare | SalvaRisparmio
  3. Come mettere al sicuro il proprio risparmio | SalvaRisparmio
  4. Quali sono gli strumenti di risparmio più sicuri? | SalvaRisparmio
  5. Si può risparmiare con i BTp riparandosi dall’inflazione? | SalvaRisparmio
  6. Come risparmiare contrastando l’inflazione | SalvaRisparmio
  7. BTp Italia e risparmio | SalvaRisparmio
  8. Il conto deposito, ovvero: come risparmiare al riparo da volatilità e inflazione | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS