Crescono le richieste di cessione del quinto

Pubblicato da il 04/05/2012 in risparmio -
Prestito

Nel corso dell’ultimo anno, vi è stata una decisa riduzione da parte di alcune banche alla concessione di prestiti personali a causa del cosiddetto credit crunch. A tale situazione di difficoltà per le famiglie si è unito il problema dell’aumento del carovita, cresciuto molto più dell’inflazione. Per far fronte a tali problematiche, sempre più persone stanno ricorrendo a differenti strumenti finanziari, al fine di provvedere alle  esigenze di liquidità quotidiane.

Tra questi, la cessione del quinto rappresenta oggi il 16,4% del totale dei finanziamenti richiesti, in crescita di oltre il 3% rispetto al 2011: sono questi in sintesi i dati presentati da uno studio congiunto di prestito.it e de Il sole 24 Ore.

Si ricorre a tale pratica finanziaria quando si desidera accedere ad un prestito di denaro che verrà successivamente restituito cedendo appunto fino ad un quinto  (20%) dello stipendio o della pensione mensile. Dato il periodo di crisi, l’operazione viene offerta con maggiore facilità dagli istituti di credito, in quanto gli stessi sono tutelati dalla sicurezza del rimborso.

La ricerca non si è limitata ad offrire una panoramica sulla crescita di tale forma di accesso al credito, ma permette anche un piccolo studio demografico su quale sia il cliente ideale per questo tipo di servizio. Solitamente infatti, le persone maggiormente propense a richiedere la cessione del quinto sono i maschi con età media di 44 anni. L’importo richiesto si aggira sui 20 mila euro ed aumenta per gli abitanti delle regioni meridionali.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS