Il sole ed il risparmio energetico

Pubblicato da il 15/02/2012 in risparmio -

Articolo dedicato all’iniziativa “M’illumino di meno” di Caterpillar

Che il sole sia una risorsa naturale capace di creare energia è noto da sempre, ma non è molto tempo che ci avvaliamo del suo contributo nella realtà quotidiana. Nonostante questa promessa, è notizia attuale che il 25% della popolazione italiana utilizza nella propria abitazione apparecchi fotovoltaici. Se ad esso sommiamo tutti gli edifici presenti, dunque anche l’industria, il dato è pari al 6% (aumentando il numero di immobili e mantenendo invariato il numero di impianti, il dato decresce sensibilmente), cifra che comunque pone il nostro Paese al secondo posto europeo preceduto solo dalla Germania.

In cifre, la presenza nel territorio italiano di 330 mila piccoli sistemi di accumulo di energia solare genera 12.800 megawatt. La crescita di adozione che ne segue è legata principalmente alla riduzione del prezzo dell’impianto, che è sceso di quasi la metà negli ultimi due anni, grazie agli incentivi statali.

È interessante notare che, grazie a questa tecnologia, l’Italia sta raggiungendo gli obiettivi previsti dal Trattato di Kyoto. In particolare, la produzione elettrica da fonti rinnovabili nel triennio 2008-2011 ha permesso una diminuzione del 40% delle emissioni serra. Il risparmio che si otterrà entro il 2012 è stimato attorno agli 800 milioni di euro, anche favorito dalla mancata applicazione delle sanzioni previste nel Trattato.

La situazione italiana è soddisfacente, in quanto già nel 2011 abbiamo sfiorato il raggiungimento dell’obiettivo richiesto di produzione massima di CO2 e le stime per il 2012 sono in netto miglioramento.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS