‘Il tutor della spesa’ per i risparmiatori

Pubblicato da il 06/05/2013 in risparmio -
Zemanta Related Posts Thumbnail

In questo periodo sono in molti gli italiani che guardano con più attenzione cosa mettere nel carrello. Secondo l’Istat, nel 2012 le famiglie italiane hanno pagato in media per la spesa 477 euro al mese ma, in 7 casi su 10, sono state costrette a ridurre non solo le quantità ma anche la qualità dei prodotti acquistati. 

Per risparmiare oltre il 30 per cento sulla spesa, senza rinunciare alla qualità, Coldiretti ha proposto lezioni pratiche dedicate al risparmio in tutta Italia. L’iniziativa ha preso il via al Castello Sforzesco di Milano con “Cibi d’Italia” di Campagna Amica con il primo appuntamento di una lunga serie. Si tratta di momenti formativi organizzati in scuole, mercati e fattorie didattiche con dimostrazioni ed esercitazioni proposte da professionisti di vari settori.

Secondo Sergio Marini, presidente della Coldiretti: “tagliare indiscriminatamente sul cibo significa tagliare sulla salute e sul futuro”. Proprio per questo è necessario conoscere provenienza e composizione dei prodotti, creare condizioni per mangiare bene a costi accessibili soprattutto in un paese come il nostro.

Durante le lezioni si affronteranno diverse tematiche: da come riconoscere i cibi di qualità a come allevare un maiale o una mucca online, coltivare orti in spazi ristretti e riciclare in modo intelligente. Molto sarà lo spazio dedicato alla pratica, si imparerà infatti a preparare in casa pane, pasta e conserve.

I docenti saranno veri e propri tutor, con il compito di addestrare i partecipanti al risparmio nelle sue diverse forme. Leggere con attenzione le etichette dei prodotti, utilizzare Internet in modo consapevole e applicare nuove modalità di acquisto saranno fra i temi più dibattuti.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS