Incentivi: risparmio energetico con il “conto termico”

Pubblicato da il 15/11/2012 in risparmio -

Notizie positive per tutti i sostenitori delle fonti energetiche ecosostenibili. Agli Stati Generali della Green Economy, che si sono chiusi a Rimini lo scorso 8 novembre, il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera ed il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini hanno annunciato l’introduzione del cosiddetto “conto termico”.

Il provvedimento intende:

  • stanziare 900 milioni di euro di incentivi (700 per il settore privato e 200 per la Pubblica Amministrazione);
  • proporre un risparmio del 40% sulle installazioni attraverso un finanziamento erogato in 2 anni per gli interventi standard ed in 5 per gli impianti più onerosi.

Lo scopo è quello di rilanciare le tecnologie termiche provenienti da fonti rinnovabili capaci, in termini di prestazioni e di rapporto costi-benefici, di competere con il settore fotovoltaico: nuovi stimoli quindi per il mercato di impianti come pompe di calore, camini a pellet e solare termico, in grado di migliorare l’efficienza energetica di famiglie e Piccole Medie Imprese.

La proposta, la cui entrata in vigore è prevista per l’inizio del 2013, va a completare gli interventi relativi al “pacchetto casa”, contenuto nella prima parte del Decreto Sviluppo, con l’obiettivo anche di riequilibrare un’offerta in passato indirizzata principalmente a favore del fotovoltaico.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS