Investire sulle opzioni binarie

Pubblicato da il 07/04/2016 in risparmio -

Le opzioni binarie costituiscono una tipologia di investimento assimilabile concettualmente al lancio di una moneta: esso prevede infatti due soli tipi di esito, la previsione corretta o la previsione errata. Si tratta quindi di una vera e propria scommessa sull’andamento (trend) di un elemento (titolo, valuta, commodities, ecc) che può essere al ribasso o al rialzo. In caso di previsione errata, la somma investita andrà persa completamente, in caso di previsione corretta si realizzerà un profitto predeterminato che varierà in base alla piattaforma utilizzata per l’investimento e all’arco temporale sul quale avviene la variazione, che può essere da pochi secondi a periodi molto più lunghi (anche 12 mesi).

Ci si aspetterebbe che in caso di previsione corretta l’investitore ottenga un profitto pari al 100% del suo investimento: se così fosse, nel lungo periodo, idealmente il profitto tenderebbe allo zero. Tuttavia in questo caso la piattaforma che offre il servizio realizzerebbe anch’essa un profitto tendente allo zero e non avrebbe quindi alcun senso di esistere. Per tali motivi in caso di previsione corretta il profitto sarà inferiore al 100% (tra 80 e 90% solitamente) così che la piattaforma avrà sempre un guadagno (il principio è analogo al gioco della roulette nella quale, oltre ai colori nero e rosso, è inserito il numero 0, o anche 00 che danno la posta al banco). L’investitore quindi, nel lungo periodo e ipotizzando che l’investimento venga ripetuto infinite volte, perderà sempre nei confronti della piattaforma che gestisce le opzioni binarie.

Rischi collegati all’uso delle opzioni binarie

Allora perché rischiare utilizzando questo strumento? In primis perché, al contrario dei giochi d’azzardo, gli esiti non sono casuali, ma vengono influenzati da dinamiche di mercato. Ciò non significa che esistano dei modelli matematici in grado di prevedere con assoluta certezza gli andamenti degli indici, in particolar modo se si opera sul breve o brevissimo periodo, ma è possibile ipotizzare gli esiti analizzando le numerosissime variabili che li influenzano. Inoltre i guadagni, in caso di ripetuti esiti positivi, possono risultare eccezionali e non paragonabili a nessun altro strumento. Tale metodo di investimento comporta quindi un rischio elevatissimo, soprattutto se affrontato da soggetti che non dispongono di alcuna competenza e lo affrontano alla stregua di una mera scommessa. E’ quindi destinato ai consumatori che sono propensi a sopportare tale grado di rischio, viceversa i risparmiatori che cercano soluzioni atte a tutelare il proprio capitale e non a utilizzarlo in maniera speculativa, possono pensare a strumenti sicuri come il conto deposito i cui rendimenti non sono certo paragonabili alle opzioni binarie ma risultano superiori a altri strumenti come Titoli di Stato e libretti di risparmio.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS