Risparmiare 117 euro al supermercato riducendo gli sprechi

Pubblicato da il 12/06/2012 in risparmio - 1 Commento

La prima regola per risparmiare è ottimizzare le proprie spese quotidiane, ma spesso questo non è sufficiente: è necessario infatti fare attenzione a come consumiamo. La riduzione degli sprechi è una delle priorità per chi vuole prestare attenzione sia al portafoglio che all’ambiente.

Un esempio significativo di questo fenomeno è stato evidenziato nei giorni scorsi da una ricerca della Fondazione per la sussidiarietà e dal Policlinico di Milano. Secondo gli studiosi infatti, ben il 16% della spesa alimentare viene gettato a causa di un utilizzo poco accurato o per semplice negligenza. Se volessimo quantificare in denaro tale inefficienza, potremmo affermare che ogni persona in un anno “butta” circa 117 euro, che equivalgono in media a 40 chili di cibo non utilizzati. Le cifre diventano decisamente più sostenute se valutiamo l’impatto di tale comportamento a livello aggregato, ossia per l’intera popolazione: 6.9 miliardi di euro vengono sprecati ogni 12 mesi. E poco importa se a livello mondiale ci sono dei Paesi (USA e Gran Bretagna in testa) che disperdono il triplo di noi.

L’analisi del fenomeno dimostra come la necessità di adottare delle strategie governative atte a ridurre le inefficienze di consumo, favorendo le pratiche di riciclo e riuso (le famose 3R) sia ormai una priorità. Soprattutto perchè la stessa ricerca mette in luce che la metà dei rifiuti generati sarebbe altamente riciclabile e recuperabile in un’ottica di green.

Considerato il periodo di crisi, forse fare attenzione ai piccoli gesti quotidiani potrebbe portare a due benefici evidenti: risparmio per le famiglie ed ecosostenibilità per il pianeta.

Rendimax banner

1 Commento a "Risparmiare 117 euro al supermercato riducendo gli sprechi"

Trackbacks

  1. Come risparmiare comprando…a buon mercato | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS