Risparmiare sui regali di Natale

Pubblicato da il 07/12/2016 in risparmio -

Il ponte dell’8 dicembre rappresenta per molti l’occasione per cominciare a pensare ai regali di Natale per evitare il sovraffollamento dei negozi durante la vigilia, giornata in cui tipicamente, scatta la corsa al regalo per coloro i quali si sono presi in ritardo. Sono proprio le spese destinate ai regali ad impattare sul budget personale durante il mese di dicembre: ecco allora dieci consigli per risparmiare sui regali di Natale.

  1. Stilare un elenco delle persone a cui si vorrebbe fare un regalo e valutare se è possibile depennare qualcuno dalla lista;
  2. Giocare d’anticipo: spesso i prezzi si alzano i giorni prima di Natale. Inoltre è opportuno non lasciarsi sfuggire le occasioni quando ci si trova dinnanzi;
  3. Aspettare l’ultimo minuto: strategia completamente opposta a quella del punto precedente, conviene nel caso in cui si cerchino delle occasioni particolari. La convenienza può esserci solo per acquisti veramente last second, tuttavia vi è il rischio di restare “a mani vuote”;
  4. Acquistare online: i prezzi generalmente sono più bassi. Occorre calcolare bene i tempi di spedizione, che nel periodo pre natalizio generalmente si allungano, per non rischiare che il regalo arrivi in ritardo;
  5. Pensare al plurale: partecipare ad un regalo collettivo consente da un lato di risparmiare, e dall’altro di poter regalare un qualcosa che sia più di un semplice pensiero;
  6. Il fai da te: spesso è possibile fare una figura migliore con un pensiero realizzato con le proprie mani piuttosto che acquistato. Il tempo e la fantasia dedicate alla realizzazione sono da molti apprezzati più del contenuto in se;
  7. Puntare sull’ecologico: se dovete fare un regalo ad una persona particolarmente attente all’ambiente, potete pensare ad un qualcosa realizzato con materiali di riciclo, generalmente più economici rispetti agli altri.
  8. Realizzare un bel pacchetto: anche il modo con cui viene confezionato un regalo ha la sua importanza. Talvolta viene apprezzato maggiormente un regalo meno costoso ma presentato meglio di un regalo più costoso.
  9. Creare il biglietto di auguri: un biglietto di auguri può costare tra i 2 e i 3 euro. Realizzare da soli un biglietto fa sicuramente risparmiare, e rende più personale il regalo.
  10. Riciclare i regali: non si dovrebbe fare, ma, in caso di emergenza, si può ricorrere a questa strategia.

L’ultimo suggerimento che vogliamo dare, è quello di stilare già ad inizio anno un budget che preveda le spese destinate ai regali di Natale. Suddividiamo quindi la spesa per 12 e accontiamo ogni mese la somma risultante: in questo modo non ci troveremo a dover affrontare il salasso a dicembre in un’unica soluzione. A tal proposito può rivelarsi utile il conto deposito che consente, oltre ad essere un vero e proprio salvadanaio, anche di ottenere un buon tasso di interesse.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS