Il risparmio ai tempi dell’incertezza

Pubblicato da il 16/02/2017 in risparmio -

L’aumento dei tassi di interesse offerto dai Titoli di Stato, dovuto agli eventi che nell’ultimo anno hanno caratterizzato il sistema economico mondiale hanno portato chi, come il risparmiatore medio, guarda a tale situazione con sospetto, a diffidare dalle proposte di investimento causando un’apparente incertezza globale nel mondo del risparmio. Se da un lato l’aumento dei tassi fa gola a molti risparmiatori, il rovescio della medaglia è costituito dal fatto che il mercato risulta poco stabile e più di qualcuno preferisce attendere che si stabilizzi prima di effettuare investimenti.Al contrario dei Titoli di Stato, i conti deposito, sembrano essere intaccati in misura minore dalla situazione di incertezza finanziaria in questione: i tassi sono stabili ormai da un paio d’anni, e le variazioni sono molto limitate. Tali prodotti offrono rendimenti favorevoli e una notevole riduzione delle spese per il risparmiatore (nessuna commissione, e talvolta nemmeno l’imposta di bollo): elementi che portano i risparmiatori a scegliere questa tipologia di soluzione, soprattutto perchè considerata sicura. Esistono varie tipologie di conto deposito: quelli “liberi” consentono di versare e ritirare somme in qualsiasi momento, proprio come avviene per il conto corrente, e vengono scelti dai risparmiatori che desiderano massima flessibilità e sono disposti a rinunciare a rendimenti elevati.

Dall’altra parte, i conti di deposito che prevedono vincoli a medio termine risultano più redditizi: a fronte del mantenimento della somma all’interno del conto per un certo periodo, vengono erogati rendimenti tanto più elevati quanto più la scadenza è protratta nel tempo. Tale prodotto consente di dormire sonni tranquilli per tutto il periodo: i rendimenti non variano e il capitale è al sicuro. Vi sono inoltre soluzioni ibride, che consentono di poter svincolare il capitale prima della scadenza: int ali casi offrono solitamente rendimenti a metà tra le soluzioni libere e quelle vincolate, oppure prevedono alcune penali in caso di svincolo (ad esempio azzeramento del rendimento).

I risparmiatori devono prestare ancora maggior attenzione alle scelte che attuano, visto il particolare periodo che stiamo attraversando: il rialzo dei tassi di interesse potrebbe essere solo apparente e limitato a questo periodo, pertanto attendere un ulteriore rialzo potrebbe rivelarsi una mossa errata, che impedisce di maturare interessi fin da subito.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS