Risparmio e vacanze: i diritti di chi viaggia in nave

Pubblicato da il 31/07/2015 in risparmio -

A volte il mezzo di trasporto può rovinare le vacanze: ritardi o danni possono compromettere il meritato riposo o causare uscite indesiderate dal proprio conto corrente.

Per tutelare il risparmio sapientemente accumulato per godersi un bel viaggio estivo, può essere d’aiuto conoscere i propri diritti di viaggiatore, definiti dalle normative europee.

Come già fatto a proposito dei voli aerei, si illustrano di seguito i principali diritti di chi decide di spostarsi utilizzando navi-traghetto.

1. Cancellazione o ritardo alla partenza di otre 90 minuti: il viaggiatore può, senza spese aggiuntive, farsi rimborsare il biglietto, farsi portare al punto di partenza iniziale oppure essere condotto, in condizioni analoghe, alla destinazione finale alla prima opportunità. Inoltre, a seconda dei casi, può ottenere pasti e bevande (proporzionalmente al tempo di attesa) e, laddove è previsto il pernottamento, ricevere una sistemazione adeguata.

2. Ritardo all’arrivo: se è superiore a 60 minuti, chi viaggia può richiedere una compensazione economica (dal 25% al 50% del prezzo del biglietto a seconda del ritardo); il risarcimento non è dovuto se il ritardo dipende dal maltempo o da catastrofi naturali.

3. Incidenti: è prevista una compensazione economica da parte del vettore o del suo assicuratore; il rimborso è previsto anche in caso l’incidente abbia causato danni o smarrimento di bagagli o di altre oggetti di proprietà del viaggiatore, ma per ottenerlo è bene farne richiesta la entro 15 giorni dallo sbarco o dalla consegna del bagaglio.

Questi diritti sono riconosciuti a chi parte o arriva in un porto dell’UE con un mezzo di grandi dimensioni, quindi non si applicano alle navi autorizzate a trasportare meno di 13 passeggeri, che non hanno non più di tre membri dell’equipaggio, che coprono un tragitto inferiore a 500 metri, alla maggior parte delle navi storiche, utilizzate per escursioni e visite turistiche se non sono attrezzate per il pernottamento o se il soggiorno a bordo non supera i due pernottamenti.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS