Risparmio gestito: caratteristiche e strumenti

Pubblicato da il 19/05/2014 in risparmio -

Sai cos’è il risparmio gestito e quali sono gli strumenti utilizzati? Prima di tutto iniziamo con il definire di cosa si tratta.

I risparmiatori si rivolgono ad un intermediario che agisce in nome e per conto del cliente acquistando e vendendo strumenti finanziari che permettono di formare un portafoglio, il più diversificato possibile.

Il livello di rischio e rendimento dipendono dagli accordi iniziali stabiliti nel mandato di gestione.

Rientrano tra i prodotti del risparmio gestito strumenti quali:

  • Fondi comuni d’investimento
  • ETF
  • Gestioni patrimoniali

Ciascuno ha le proprie caratteristiche e peculiarità. Ciò che li contraddistingue è che i primi permettono di investire anche piccole somme sui mercati finanziari, mantenendo la diversificazione del portafoglio.

Gli ETF, invece, combinano peculiarità dei titoli azionari con quelle dei fondi comuni d’investimento. Sono una sorta di fondi a gestione passiva. Nelle gestioni patrimoniali, contrariamente a come avviene nei fondi comuni, le somme vengono gestite separatamente per ogni cliente e non “in monte”.

Rimane sempre buona norma affidarsi ad un consulente preparato e di fiducia e differenziare il più possibile il proprio portafoglio.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Feed RSS