Roaming: come risparmiare da 30 a 900 euro a settimana

Pubblicato da il 05/07/2012 in risparmio - 3 Commenti
smartphone2

Fino a poco tempo fa, utilizzare il proprio telefono cellulare fuori dai confini nazionali era un salasso annunciato ma, fortunatamente, l’UE ha stabilito un percorso progressivo per ridurre le tariffe di Roaming, ossia di quel sistema che consente ai cellulari di due reti distinte di dialogare e che si utilizza per le comunicazioni via mobile quando si è all’estero.

Il primo luglio scorso è entrato in vigore il nuovo piano di tagli varato dal Parlamento europeo, d’intesa con la Commissione.

Rispetto ad un anno fa, grazie alle nuove norme, ciascun utente potrà risparmiare:

  • il 17% sulle chiamate in uscita (rispetto al precedente tetto massimo di 0,30 euro + IVA al minuto, il nuovo massimale di costo è stato fissato a 0,29 euro + IVA per il 2012, a 0,24 euro + IVA per il 2013 e a 0,19 euro + IVA per il 2014);
  • quasi il 30% su quelle in entrata (il precedente massimale di 11 centesimi al minuto – sempre IVA esclusa – è attualmente fissato a 8, ma passerà a 7 nel 2013 e a 5 l’anno successivo);
  • il 18% sugli sms inviati (il limite di prezzo prima fissato a 11 centesimi, è ora di 9, ma scenderà a 8 l’anno prossimo e a 6 nel 2014).

La novità più importante, però, riguarda la riduzione delle tariffe per navigare in Internet da smartphone: sono ormai 22 milioni gli italiani che ne possiedono uno e circa 17 milioni quelli che lo utilizzano per connettersi a Internet (dati Politecnico di Milano e Comscore). Secondo un recente sondaggio di Tripadvisor, la maggior parte di questi 17 milioni vorrebbe navigare anche quando si trova all’estero, ma in un caso su 3 rinuncia a causa delle tariffe troppo alte del roaming (fino al 2009, scaricare dati costava, in molti casi, 4 euro per megabyte). I nuovi limiti del costo del traffico dati, però, fissano a 0,70 euro + IVA il prezzo massimo che ogni utente dovrà pagare per ogni megabyte.

L’obiettivo è di portare il costo del megabyte a 45 centesimi di euro fra un anno e a 20 centesimi fra due.

Secondo uno studio di sostariffe.it, il risparmio settimanale che un normale utilizzatore di Internet mobile all’estero potrà ottenere da questa riduzione dei massimali tariffari, è compreso tra i 30 e i 900 euro.

Fatti salvi i tetti di prezzo imposti dall’UE, per ottenere il massimo risparmio è importante valutare bene le proposte commerciali dei diversi operatori telefonici e scegliere la tariffa più adatta alle proprie esigenze.

A questo link si possono confrontare le tariffe di diversi operatori http://www.sostariffe.it/tariffe-cellulari/.

Rendimax banner

3 Commenti a "Roaming: come risparmiare da 30 a 900 euro a settimana"

  1. Marco 05/07/2012 at 20:37 ·

    0,70 euro + IVA il prezzo massimo che ogni utente dovrà pagare per ogni megabyte.

    Ma vi rendete conto? Se uno legge la 1a pagina di un quotidiano , che ormai pesa qualche Mb, paga diversi Euro…!!!

    E’ ancora un SALASSO !!!

Trackbacks

  1. Come risparmiare telefonando gratis | SalvaRisparmio
  2. Piano dati: tariffe in discesa per risparmiare all’estero | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS