Scuola: le novità web per risparmiare sui libri di testo

Pubblicato da il 30/08/2012 in risparmio - 3 Commenti
libri

Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte e per molti studenti è arrivato il momento di procurarsi i libri di testo.

L’acquisto dei testi scolastici rappresenta indubbiamente una spesa gravosa per le famiglie: secondo le associazioni dei consumatori, tra libri e cancelleria, si superano i 1.000 euro per uno studente di prima superiore.

Fortunatamente esistono diverse alternative che permettono di risparmiare, molte delle quali sfruttano Internet, ecco le principali:

  • Usato offline. In quasi tutte le città si organizzano mercatini dei testi usati in vista della riapertura delle scuole; il sito www.skuola.net fornisce un elenco di quelli organizzati nelle principali province e comuni.
  • Usato online. Sono numerosi i portali specializzati nella compravendita di libri di testo usati; generalmente i gestori  non ricevono percentuali sulle transazioni, perciò il risparmio sugli acquisti è reale e può anche superare il 50%.  www.comprovendolibri.it, ad esempio, è un servizio nato nel 2000 con lo scopo di mettere in contatto chi vende con chi cerca libri usati, senza intermediazione. Se il libro è presente in archivio, inserendo una o più parole chiave verrà visualizzato in un elenco con l’indicazione della città in cui è possibile reperirlo. Altri siti simili sono www.vendilibro.it,  dove gli interessati possono decidere se incontrarsi per effettuare la compravendita, oppure organizzarsi con Paypal o bonifico e invio tramite posta o corriere, www.piazzalibro.it e www.libridea.it.
  • Nuovo online. Sempre online, è possibile acquistare anche testi scolastici nuovi a prezzi scontati: Amazon, per esempio, ha lanciato l’iniziativa “15 e lode, i libri della tua classe al 15% di sconto”, che consente di visualizzare la lista dei libri di testo selezionati dal docente per ogni classe e indicati come “adottati” e “consigliati”.
  • E-book. Un’altra soluzione di risparmio è quella di acquistare versioni elettroniche dei libri di testo. Sul sito www.scuolabook.it, per esempio, è possibile scaricare testi scolastici per le scuole secondarie di primo e secondo grado in pdf, risparmiando fino al 40% rispetto alle versioni cartacee. I testi scaricati non possono essere duplicati perché protetti, mentre la stampa è possibile solo se questa opzione è stata prevista in fase di pubblicazione.
  • Grande distribuzione. Un ulteriore aiuto alle famiglie per risparmiare sui testi scolastici arriva dalla grande distribuzione: sono diverse, infatti, le catene che hanno lanciato iniziative ad hoc come, per esempio, l’offerta che consente di ricevere, per ogni libro di testo acquistato, un buono sconto pari al 20% del prezzo del volume da utilizzare per effettuare acquisti di altri beni nei punti vendita aderenti. Un’altra promozione prevede la possibilità di prenotare online i libri di testo delle scuole medie inferiori e superiori con un sconto del 15% sul prezzo di copertina.
Rendimax banner

3 Commenti a "Scuola: le novità web per risparmiare sui libri di testo"

  1. Roberto borgia 30/08/2012 at 13:31 ·

    L’iniziativa di amazon è “15 e lode”, cioè il 15% di sconto.

  2. Redazione 30/08/2012 at 15:36 ·

    Grazie Roberto per la segnalazione, provvediamo a correggere immediatamente. Ciao.

Trackbacks

  1. Circolarità del contante e le altre novità dell’agenda digitale | SalvaRisparmio

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS