Vuoi risparmiare il 90% dei consumi? C’è la nuvola!

Pubblicato da il 28/06/2012 in risparmio - 1 Commento
cloud

Un recente studio di Google afferma che chi utilizza servizi basati sul cloud come Google Apps (documenti, fogli di calcolo, e-mail e altre applicazioni) può abbattere i consumi anche del 65-85% rispetto all’impiego di sistemi tradizionali, con notevoli vantaggi dal punto di vista economico ed ambientale.

Sebbene la ricerca sia stata condotta dallo stesso soggetto che ne potrebbe trarre vantaggio in termini di business, i risultati sembrerebbero confermati da più parti, inclusa la Usa General Services Administration (Gsa), che afferma di aver ridotto i costi energetici  dei propri server del 90% (con un risparmio di circa 285.000 dollari all’anno).

Migrare sulla nuvola permetterebbe, dunque, di dare un bel taglio alla bolletta e alle emissioni di CO2 grazie alla forte riduzione del fabbisogno energetico necessario al raffreddamento dei server locali (il maggior utilizzo di energia da parte dei server di Google risulta infatti trascurabile rispetto al risparmio ottenuto dalla dismissione di quelli interni).

I benefici non riguarderebbero solo i soggetti coinvolti ma tutta la collettività: i provider di servizi ‘cloud-based’, infatti, sono molto attenti all’efficienza energetica dei propri data center e dei relativi sistemi di raffreddamento; la nuvola, inoltre, riesce ad ottimizzare il rendimento degli impianti,  concentrando la domanda di servizi di migliaia di persone su un numero limitato di server in un’ottica di maggiore efficienza.

Rendimax banner

1 Commento a "Vuoi risparmiare il 90% dei consumi? C’è la nuvola!"

Trackbacks

  1. Risparmiare con la nuvola: perchè il cloud conviene

SCRIVI UN COMMENTO

*

Feed RSS