Imposta di bollo: tutte le novità 2014

Durante il periodo natalizio la Legge di Stabilità 2014 è stata approvata. Tra le novità che porta con sé c’è sicuramente quella che riguarda il risparmio degli italiani e di cui ci siamo ampiamente occupati nei mesi scorsi: l’imposta di bollo.

La legge 27/12/2013 n. 147 ha infatti introdotto l’annunciato aumento dell’imposta proporzionale dallo 0,15% del 2013 allo 0,20% per quest’anno sulle comunicazioni relative ai prodotti finanziari, compreso il conto deposito bancario e postale. Alla sua introduzione nel 2012 era pari allo 0,10%, facendo così registrare un raddoppio in due anni.

Un’altra novità è l’abolizione dell’importo minimo di 34,20 euro e dell’aumento del tetto massimo a 14 mila euro, dai precedenti 4.500 euro, per gli investimenti di soggetti diversi dalle persone fisiche.

La quota fissa resta invece per il conto corrente, che non è dovuta dalle persone fisiche nel caso di giacenze medie annue inferiori ai 5 mila euro.

Ci sono però istituti come Banca IFIS che hanno deciso di venire incontro alle esigenze dei propri clienti e farsi carico di questa imposta.