Energia elettrica e gas: risparmiare sulle bollette e aiutare l’ambiente

Insieme con il mutuo o l’affitto, le bollette delle utenze domestiche di luce e gas, sono tra le voci che più incidono sul budget mensile delle famiglie italiane. Eppure, basta qualche piccolo accorgimento per tenere d’occhio i numeri: risparmio e sostenibilità ambientale, sono gli obiettivi da non dimenticare. Ridurre la spesa di energia elettrica e gas insomma, non è impossibile, soprattutto se consideriamo tre aspetti chiave, che di certo aiutano le nostre tasche, e che a conti fatti, ci consentono un bel risparmio:

  • Modificare le proprie abitudini di consumo
  • Aderire a un’offerta conveniente e adatta a noi
  • Investire sull’efficienza energetica di abitazioni e impianti

Attenzione ai consumi in casa

Sembra un consiglio ovvio, ma se puntiamo al risparmio e a contenere i costi delle nostre utenze, la prima cosa da fare è proprio consumare meno. Come? Per esempio, proprio tenendo presente le buone abitudini di consumo: piccoli accorgimenti, che però possono rendere le bollette di luce e gas meno salate, e che contribuiscono anche alla salvaguardia dell’ambiente:

  • Non lasciare accese le luci inutilmente
  • Accendere lo scaldabagno solo quando serve, facendo attenzione ai gradi (l’ideale sarebbero 40°C in estate e 60°C in inverno)
  • Accendere lavatrice e lavastoviglie a pieno carico (in questo caso, c’è anche un bel risparmio di acqua)
  • Avviare i lavaggi in lavatrice a basse temperature: spesso sono sufficienti anche 30°C, a meno che non si tratti di un bucato particolarmente sporco
  • Evitare di lasciare gli apparecchi in stand by, con i led accessi
  • Pulire regolarmente i filtri del condizionatore
  • Chiudere bene gli sportelli del frigo, evitando di introdurre cibi caldi
  • Sbrinare e pulire il frigo, almeno una volta l’anno
  • In estate, chiudere le persiane nelle ore più calde, in inverno al tramonto
  • L’inverno, impostare la temperatura del riscaldamento di casa a 20°C
  • Attenzione agli spifferi d’aria che passano attraverso porte e finestre
  • Non coprire mai i termosifoni con tende o pannelli

Inoltre, – visto che nelle tariffe tutelate o nelle offerte del mercato libero, la fascia oraria serale F3 è quella meno cara – si può avere un risparmio in bolletta, cercando di concentrare i nostri consumi proprio in quelle ore più convenienti. Combattere gli sprechi con qualche piccolo accorgimento, ci consente non solo di risparmiare, ma di avere comportamenti più sostenibili per l’ambiente.

Occhio alle offerte più favorevoli alle nostre esigenze

Nel 2020, è prevista la fine del mercato tutelato, per questo molte famiglie si stanno orientando verso il mercato libero, che favorisce prezzi di luce e gas più economici. Sarà interesse del consumatore quindi, informarsi sulle tariffe più adatte. Un altro fattore da non sottovalutare, per tagliare sulle bollette, è la periodica autolettura dei contatori: un modo per tenere i consumi sotto controllo, e per pagare quello che è realmente dovuto. Infine, anche se comporta un investimento iniziale, bisogna tenere presente che cambiare gli infissi o sostituire gli elettrodomestici obsoleti con quelli di una classe energetica più efficiente, (A++ o A+++) permette un notevole risparmio alla fine del mese.