Come risparmiare assicurandosi

Pubblicato da il 02/05/2018 in generale, risparmio -

Che collegamento c’è tra risparmio e assicurazione? Le connessioni sono molteplici: per prima cosa quando si decide di comprare una polizza si sceglie di investire una piccola somma di denaro per proteggersi dal rischio di dover sborsare molti soldi nel caso succeda qualcosa di imprevisto. In poche parole una piccola spesa oggi per un grande risparmio domani.

In più si stanno sviluppando nuove possibilità di risparmio, grazie ad un mondo assicurativo in piena evoluzione. Negli ultimi anni i player del mercato puntano sempre più alla creazione di nuovi prodotti assicurativi innovativi e customizzabili, costruiti sulla base delle vere esigenze dei consumatori. Di conseguenza il consumatore non compra più la sorpassata assicurazione costosa e poco adatta alle proprie esigenze, ma può finalmente scegliere prodotti che coprano garanzie singole e attivabili solo quando necessarie.

Il risparmio come copertura dal rischio

Nel quotidiano non le persone non pensano molto ai rischi che corrono mentre sono a casa, quando si spostano per andare al lavoro, mentre fanno sport o tutte le altre attività che amano. E soprattutto non pensano mai ai costi connessi ai danni che possono verificarsi per causa loro o per motivi esterni. Immaginate quanto può costare l’assistenza medica se ci si fa male negli Stati Uniti o i costi connessi alle riparazioni in casa a seguito di un allagamento.

Ecco perché si può affermare che assicurazione e risparmio viaggiano a braccetto: capire quali sono le situazioni in cui ha senso proteggersi e spendere una piccola somma per acquistare la giusta polizza permette poi di risparmiare al verificarsi di sfortunati eventi.

Nuovi tipi di assicurazioni che fanno risparmiare e promuovono comportamenti virtuosi

Nell’era dei social network e delle community online un ottimo esempio di prodotto innovativo, e che può culminare in un circolo virtuoso di risparmio, sono le assicurazioni “peer-to- peer”. Di che cosa si tratta? Un insieme di persone (amici e conoscenti) decidono di comprare lo stesso tipo di polizza e dividere il rischio assicurativo con il resto del gruppo.  La compagnia premia il comportamento virtuoso dei componenti del gruppo: meno sinistri si saranno verificati alla fine del periodo assicurativo, più rimborso verrà concesso alle persone assicurate di quella cerchia. Di conseguenza tutti sono più incentivati a tenere comportamenti corretti per poter poi ricevere un rimborso sul premio assicurativo e farlo ottenere anche alle altre persone del gruppo.

Ecco come sempre più il mondo assicurativo si avvicina all’utente e lavora per ridurre la sensazione comune di spendere dei soldi senza ottenere un’effettiva utilità nell’acquisto di un’assicurazione.

 

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione delle Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da Banca IFIS S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.

Feed RSS