Eolico: 2012 da record, ma quali prospettive per il futuro?

Pubblicato da il 05/02/2013 in risparmio -

L’anno appena trascorso ha visto un notevole sviluppo del settore eolico a livello nazionale.

L’Associazione Nazionale Energia del Vento (ANEV) ha recentemente pubblicato i numeri del 2012:

  • le nuove installazioni sono riuscite a generare oltre 1.200 MW di potenza nei dodici mesi, in sensibile aumento rispetto al 2011;
  • la potenza eolica cumulata alla fine del 2012 è arrivata a 8.144 MW;
  • la crescita dell’occupazione del settore eolico oggi ha raggiunto i 40.000 addetti e conta una crescita media annua di circa 5.000 unità;
  • l’importante risparmio sulle importazioni di materie prime combustibili per il soddisfacimento della domanda di energia, con conseguenti benefici sulla bilancia commerciale e sull’ambiente.

Uno dei principali fattori di questo successo risiede nel cambio del sistema di sostegno delle Fonti Rinnovabili introdotto dal D. Lgs. 28/2011. Il dato riflette comunque lo sviluppo che ha coinvolto il settore negli ultimi anni e testimonia la volontà del tessuto imprenditoriale di interessarsi ed investire in progetti sostenibili e socialmente responsabili.

Non arrivano però solo sorrisi dal mondo eolico, soprattutto in proiezione futura, come spiega l’ANEV nel comunicato stampa diffuso il 23 gennaio scorso:

“Purtroppo un settore così virtuoso non è adeguatamente sostenuto dalle Istituzioni che con il DM 6 luglio 2012 hanno introdotto i nuovi sistemi di aste e incentivi, oltre a ulteriori meccanismi farraginosi, che pur avendo fissato un tetto alla potenza ammessa pari a poco meno del 40% di quella realizzata nel 2012, non ha ricevuto offerte sufficienti a raggiungerlo. A causa di questi interventi normativi sfavorevoli i risultati ottenuti nel 2012 saranno impossibili da ripetersi nel 2013 e nel 2014 se il Governo non interverrà tempestivo sulle criticità esposte.” (fonte: ANEV)

 

Leggi tutti gli articoli di M’illumino di meno 2013.

rendimax assicurazioni banner

SCRIVI UN COMMENTO

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione delle Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da Banca IFIS S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.

Feed RSS