Gli effetti delle scelte BCE su risparmio e investimenti

Pubblicato da il 11/06/2012 in risparmio - 5 Commenti

Le azioni che la BCE intraprende per arginare la crisi dell’Eurozona producono effetti più o meno diretti sui risparmiatori, sui loro debiti o sul rendimento dei loro investimenti.

La settimana scorsa, l’Istituto guidato da Mario Draghi ha deciso di non tagliare ulteriormente i tassi d’interesse e di limitarsi a garantire il proseguimento delle operazioni di rifinanziamento alle banche (Ltro) per rilanciare l’economia. C’è, però, chi ritiene assai probabile che una riduzione del costo del denaro, verosimilmente dall’1% allo 0,75%, sia solo rimandata.

L’effetto sui mutui a tasso variabile sarebbe, in ogni caso, piuttosto limitato, dal momento che il valore di riferimento (Euribor) è già inferiore all’1%; a beneficiarne in misura apprezzabile sarebbero invece le banche, che vedrebbero abbassarsi dallo 0,25% allo 0% il tasso d’interesse sui depositi detenuti presso la BCE.

Di contro, non è certo che le banche utilizzeranno la nuova disponibilità di denaro offerta ancora una volta dalla BCE per ridurre il costo dei mutui o concedere maggiore credito a famiglie e Piccole Medie Imprese.

Anche l’impatto sui Titoli di Stato italiani resta poco prevedibile: è probabile che nuovi acquisti di BOT e BTP da parte della BCE o degli istituti di credito provocherebbero un loro aumento di prezzo a vantaggio dei risparmiatori che li hanno acquistati nei giorni scorsi; resta però difficile valutare gli effetti nel medio-lungo termine a causa del clima di estrema incertezza in cui si trova attualmente l’Europa.

L’evolversi della situazione delle banche spagnole e l’esito delle elezioni in Grecia e Stati Uniti, potrebbe definire in maniera più decisa in quale direzione sta andando l’Eurozona.

Nel frattempo, valide alternative di investimento restano gli strumenti di risparmio ad alta sicurezza e bassa volatilità come ad esempio i conti deposito e i pronti contro termine, fermo restando che la prima regola di ogni buon investimento è quella di diversificare il portafoglio, magari affidandosi ai consigli di un consulente esperto.

Rendimax banner

SCRIVI UN COMMENTO

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione delle Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da Banca IFIS S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.

Feed RSS