I vantaggi della legge di bilancio per i risparmiatori

tMisure per famiglia, lavoro e casa. Ma anche per imprese, scuola e sicurezza. La Legge di Bilancio 2019, come di consueto, prevede numerosi interventi, descritti in una miriade di articoli e commi. Vediamo allora quali sono i punti che interessano più da vicino i risparmiatori.

I benefici per le famiglie

Per quello che riguarda la famiglia, c’è da segnalare un aumento delle risorse per gli asili nido: il bonus passa infatti da 1.000 a 1.500 euro l’anno, per tutti i nuclei senza vincoli di reddito per gli anni 2019-’21. Prevista anche l’assegnazione di quote di terreni agricoli a titolo gratuito, alle famiglie con tre o più figli (uno dei quali nato nel 2019, ’20 o ’21). Al via anche le misure fiscali per chi è in difficoltà economiche, con una sanatoria sui debiti: potranno essere estinti pagando il 16% con ISEE non superiore a 8.500 euro, il 20% con ISEE da 8.500 fino a 12.500 euro e 35% con ISEE oltre i 12.500 euro e fino a un massimo di 20.000 euro.

Sempre in materia di famiglia, è stato stanziato un milione di euro per l’agevolazione destinata all’acquisto obbligatorio di seggiolini auto anti-abbandono, sia per l’anno in corso, sia per il 2020. Infine, la nuova Legge di Bilancio prevede eco-incentivi per l’acquisto di auto poco inquinanti, ibride o elettriche: il limite per potersene avvalere, sale da 45 a 50.000 euro. Per chi compra un veicolo, oppure sceglie il leasing, e lo immatricola in Italia dal 1 marzo 2019 al 31 dicembre 2021, è previsto un bonus. Per i veicoli elettrici, il contributo è di 6.000 euro, a patto che in contemporanea si rottami un mezzo euro 0, 1, 2, 3 o 4. Il contributo invece è pari a 4.000 euro senza rottamazione. Per l’ibrido, gli incentivi diventano di 4.000 euro con la rottamazione, e di 1.500 senza.

Le agevolazioni per la casa

Con la Legge di Bilancio 2019, confermate tutte le agevolazioni per la casa. Resta in piedi la detrazione Irpef al 50% delle spese sostenute per le ristrutturazioni e le manutenzioni straordinarie. Un bel vantaggio in termini di risparmio. Confermato anche il bonus verde, ovvero la detrazione del 36% delle spese sostenute per la realizzazione o la manutenzione straordinaria di giardini, con un tetto fissato a 5.000 euro. Mantenute pure le detrazioni d’imposta del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici, così come lo sconto del 50%, per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe non inferiore ad A+.

I vantaggi nel mondo del lavoro

Altro tema caldo, affrontato dalla Legge di Bilancio è quello del lavoro. Il fondo per il reddito di cittadinanza è sceso dai 9 miliardi di euro previsti a 7.1 miliardi di euro per quest’anno, a 8.055 nel 2020 e 8.317 nel 2021, compresi i fondi per il reddito di inclusione, che resta garantito. Prorogato invece anche per il prossimo anno, il cosiddetto bonus Sud, per l’assunzione di giovani e disoccupati senior da almeno sei mesi. Le assunzioni, che sono incentivate grazie ai fondi Ue, devono avere luogo in una delle 8 regioni meridionali: Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Inoltre, grazie al bonus Giovani Eccellenze, ai i datori di lavoro privati, che dal 1 gennaio al 31 dicembre 2019 assumono ex studenti meritevoli con un contratto a tempo indeterminato, viene riconosciuto un esonero dai versamenti dei contributi per 12 mesi al massimo, con un tetto di 8.000 euro.