Investire il risparmio: l’SRI

Pubblicato da il 17/11/2015 in risparmio -

Dal 5 al 18 novembre si svolge, a Roma e Milano, la quarta edizione della Settimana SRI, dedicata all’investimento sostenibile e responsabile  e organizzata dal Forum per la Finanza Sostenibile.

Dopo aver affrontato più volte, in questo blog, il tema dell’investimento azionario o obbligazionario, del risparmio gestito o della gestione di conto corrente e conto deposito,  si fornisce a seguire una sintetica presentazione di una particolare forma di investimento, l’SRI.

SRI è l’acronimo di socially responsible investement cioè investimento socialmente responsabile. Di cosa si tratta? Come riportato sul sito di Finanza Sostenibile, il termine indica criteri di investimento che non si basano solo su considerazioni di carattere economico-finanziario (il classico rapporto rischio – rendimento), ma anche su valutazioni di natura ambientale o sociale. Possono essere investitori socialmente reponsabili sia i singoli, direttamente o affidandosi a gestori,  che le istituzioni o altre organizzazioni.

Concretamente, questo significa investire il proprio risparmio o capitale secondo delle strategie operative che possono essere raggruppate in due categorie principali:

  • screening di portafoglio: significa selezionare il portafoglio finanziario includendo o escludendo i titoli sulla base di parametri etici, ambientali o sociali. Nel caso dell’esclusione, i criteri possono essere legati al settore di appartenenza della società (ad esempio tabacco, gioco d’azzardo, armamenti ecc.) o a comportamenti come la violazione dei diritti umani, il danno ambientale, la scarsa comunicazione o trasparenza e così via. L’inclusione si basa invece su parametri di preferenza, per cui si valutano elementi come  l’attenzione alla valorizzazione del capitale umano, l’adozione di sistemi di  gestione ambientale, l’eccellente sistema di corporate governance, il sostegno di iniziative sociali, la trasparenza nei confronti degli stakeholder, l’eco efficienza dei prodotti.
  • engagement: con questo termine si indica il fatto che l’azienda si attivi sui temi della Responsabilità Sociale d’Impresa e organizzi il proprio operato sulla base di spinte etiche, ambientali o sociali; tali parametri possono essere indicati da un soggetto esterno, come un fondo o un istituto di ricerca, con cui si crea una collaborazione continuativa. L’engagement si attua anche nell’esercizio diretto del diritto di voto possibile in funzione della partecipazione al capitale azionario.
rendimax assicurazioni banner

SCRIVI UN COMMENTO

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione delle Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da Banca IFIS S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.

Feed RSS