Le 5 App per risparmiare e gestire le spese

La gestione dei propri risparmi è sempre più importante per le persone. La tecnologia può venire in aiuto con delle applicazioni che potrebbero permettere di spendere in modo più attento. Tra queste:

  • Cents è un’App italiana che, grazie all’interfaccia semplice ed intuitiva, risulta molto facile nell’utilizzo. Offre la possibilità di controllare e tracciare tutte le spese effettuate, con attenzione a quelle più frequenti come il caffè al bar, il giornale o una birra al bar, registrabili con dei pulsanti pre-configurati. Si può inoltre monitorare il totale mensile e settimanale delle spese nonché leggere le statistiche sulle varie categorie di uscite effettuate.
  • Mint è probabilmente tra le App più famose per la gestione del budget familiare. Permette di tenere conto delle spese effettuate e di confrontarle con i budget stabiliti in precedenza. Mint inoltre è integrabile con il proprio conto corrente e quindi rileva in automatico prelievi, incassi e pagamenti effettuati tramite carta di credito.
  • Bill Track tiene traccia delle bollette pagate e da pagare. Usarla è semplice: si inseriscono gli  importi dovuti per ogni fattura e si spuntano poi le bollette pagate. Bill Track non permette il pagamento della bolletta, ma offre un comodo riepilogo.
  • Money Wiz fa sì che si possano monitorare i propri conti correnti in un’unica bacheca contemporaneamente. È possibile, tramite l’App, gestire anche il trasferimento di denaro da un proprio conto all’altro. La funzione calendario permette la pianificazione delle spese, delle entrate, dei trasferimenti e delle fatture non pagate (in entrata e in uscita).
  • 1Card registra il numero di serie di tutte le carte fedeltà e delle carte prepagate, creando così un portafoglio virtuale utilizzabile scorrendo lo smartphone sugli appositi lettori ottici dei punti vendita. L’App fornisce anche il servizio di geo-localizzazione per trovare le offerte più vicine. Per accedervi occorre però essere online e collegati a Facebook o Tracknose.

Questi cinque strumenti non risolvono eventuali problemi finanziari, ma permetteranno di porre maggiore attenzione alla giusta organizzazione del risparmio con un occhio di riguardo alle piccole spese, eliminando o riducendo così gli sprechi.