Ltro e rendimento di BTp

Pubblicato da il 26/09/2013 in risparmio -

Mario Draghi, Presidente della Banca Centrale Europea, lunedì scorso ha affermato che l’attuale tasso di riferimento dello 0,5% rimarrà a questo livello ancora per un periodo piuttosto lungo.

Il Presidente ha aggiunto “siamo pronti a utilizzare qualsiasi strumento, anche nuovi pronti contro termine a lungo termine se necessario, per mantenere i tassi d’interesse a breve sul mercato monetario a un livello compatibile con la nostra analisi dell’inflazione a medio termine”.

Come accaduto a dicembre 2011 e febbraio 2012 la BCE potrebbe lanciare un Ltro, letteralmente long term refinancing operation, operazione di finanziamento agevolato erogato a favore delle banche europee che nelle scorse emissioni ha iniettato mille miliardi di liquidità.

Le parole di Draghi, e la possibilità di nuova liquidità, hanno avuto come conseguenza la diminuzione del rendimento dei BTp che hanno visto scendere il loro tasso di interesse, sia per i titoli decennali che a due anni , il cui tasso si è ridotto dallo scorso venerdì rispettivamente dello 0,03% e 0,07% attestandosi a 4,39% e 1,78%.

Come e dove destinare quindi il proprio risparmio? Rimane la regola aurea, soprattutto in questo periodo, di differenziare il proprio portafoglio e di rivolgersi possibilmente ad un consulente preparato e di fiducia.

rendimax assicurazioni banner

SCRIVI UN COMMENTO

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione delle Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da Banca IFIS S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.

Feed RSS