Risparmio energetico in casa: il frigorifero

Anche scegliendo e utilizzando in maniera più consapevole il frigorifero si può risparmiare energia.

In attesa che in futuro lo sviluppo dell’Internet of Things permetta di avere in casa elettrodomestici che regolano autonomamente i consumi, si propongono a seguire 8 indicazioni per un utilizzo del frigorifero all’insegna del risparmio energetico.

Le prime riguardano la fase di acquisto dell’elettrodomestico o di realizzazione della cucina.

 

  1. Efficienza: è bene ricordarsi che gli elettrodomestici ad alta efficienza energetica (classe A++) permettono consumi inferiori;
  2. Modelli no-frost: in fase di acquisto è preferibile orientarsi verso questi modelli perché hanno un sistema di ventilazione che rende più veloce il raffreddamento e evita la formazione della brina (lo spessore del ghiaccio comporta, infatti, un maggiore consumo elettrico);
  3. Collocazione: il frigorifero andrebbe posizionato lontano da fonti di calore come forni o caloriferi; inoltre è bene rispettare le distanze minime dalle pareti, in modo che l’aerazione sia sufficiente.

Altre 5 considerazioni riguardano invece l’utilizzo.

  1. Temperature: è meglio evitare quelle troppo basse, che possono determinare un inutile dispendio di energia.
  2. Apertura della porta: questo è un aspetto forse sottovalutato nella quotidianità; anche aprire il frigorifero il meno possibile e chiudere la porta velocemente aiuta a limitare i consumi.
  3. Conservazione degli alimenti: i frigoriferi solitamente sono corredati da apposite istruzioni sulla posizione ottimale dei cibi al loro interno; è bene comunque non riempire completamente il frigorifero (un po’ di spazio in prossimità delle pareti interne favorisce la circolazione dell’aria) e non inserire pietanze ancora calde che portano calore all’interno e possono facilitare la formazione della brina.
  4. Guarnizioni: è preferibile controllarle periodicamente e sostituirle se rovinate, perché significa che non svolgono più al meglio la funzione di isolamento dal calore esterno.
  5. Spegnimento: il frigorifero è un elettrodomestico che rimane perennemente acceso, ma ci possono essere dei momenti in cui prendere in considerazione lo spegnimento; ad esempio, se si parte per una lunga vacanza per “staccare la spina” dalla quotidianità, si può pensare di fare altrettanto con il proprio elettrodomestico, svuotandolo ed evitando che rimanga inutilmente in funzione.